Home / Apertura / Vi auguriamo di essere sacerdoti secondo il Cuore di Cristo
Clicca e abbonati

Vi auguriamo di essere sacerdoti secondo il Cuore di Cristo

«Non voi avete scelto me ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga» (Gv15,16). Cari Daniele e Giovanni voi siete stati scelti dal Signore Gesù! È la cosa più grande e più importante da ricordare. Per rivolgermi a voi prendo lo slancio iniziale dal manifesto che avete fatto per annunciare la vostra ordinazione presbiterale e in modo particolare dal versetto del Vangelo di San Giovanni che avete scritto. Il Signore vi ha scelti per portare frutto, non qualcosa che marcisce presto ma resta per la vita eterna anzi nasce, cresce e si sviluppa: è il Regno di Dio e Lui ve lo affida! Quale grande ministero!
Che grande responsabilità! Ma non spaventatevi, non siete soli, perché “Io sono con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo!” (Mt 28,20). Infatti, solo se rimarrete uniti al Signore porterete frutto! (cf. Gv 15,9-10). Occorre che ci sia sempre questa volontà di rimanere uniti a Gesù che si manifesta nel rimanere fedeli, in particolare, durante la prova. Vi ripeto però che non siete soli: c’è Gesù e…il presbiterio che vi attende! Sapete bene che non siamo tanti, le forze sono poche ma vi accolgono dei sacerdoti che ogni giorno vivono il loro ministero senza risparmiarsi. Sono l’ultimo arrivato e queste poche parole non vogliono dare consigli ma semplicemente accogliervi in questa nostra famiglia: siamo pronti ad offrirvi la nostra fraternità e quindi disponibilità al sostegno e alla collaborazione pastorale oltre che umana e spirituale! Abbiamo bisogno più che mai di essere vero presbiterio che sa pregare insieme, sa aiutarsi a vicenda superando pregiudizi e schemi mentali che rischiano di chiuderci in noi stessi. Le nostre comunità hanno bisogno di sentire accanto a loro sacerdoti innamorati di Cristo che cercano di annunciarlo vivendo noi in prima persona il Vangelo; sacerdoti che sanno portare la gioia! La gioia che viene da Gesù deriva dall’essere suoi discepoli, dal sapere che Lui è vicino in ogni momento, che spendere la vita per Lui e per i fratelli è un grande onore e un grande dono: l’unica cosa indispensabile è non perderlo, sentire la Sua vicinanza ed essere certi di camminare incontro a Lui. Cari Giovanni e Daniele vi auguriamo di essere sacerdoti secondo il Cuore di Cristo e preghiamo la nostra clementissima patrona, la Madonna della Salve, che interceda per voi perché vi sostenga con la Sua potente intercessione e ci aiuti a crescere sempre più nell’amore di Dio e tra di noi per donarlo ai nostri fedeli!

Un caro saluto e…benvenuti!!!

don Andrea Alessio

About Giorgio Ferrazzi

Servitore, capo #scout, amante della #grafica, studente di #ingegneria civile. Ho accettato un invito e... eccomi qui!

Check Also

La vocazione è una chiamata alla felicità – l’Editoriale di Andrea Antonuccio

Care lettrici, cari lettori, per questo numero di Voce abbiamo deciso di “aprire” con la …

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: