Home / Paesi / Vignale Monferrato Festival – Fine settimana all’insegna della danza come proposta di dialogo

Vignale Monferrato Festival – Fine settimana all’insegna della danza come proposta di dialogo

La proposta di questo quarto fine settimana di Vignale Monferrato Festival è incentrata sul coinvolgimento diretto delle persone e sul dialogo che la danza per sua natura è in grado di favorire. Si parte venerdì 13 luglio alle ore 21.30, in piazza del Popolo a Vignale Monferrato con “Re: Rosas”. La “Lavanderia a Vapore” di Collegno, Centro regionale per la danza gestito da Piemonte dal Vivo, ha risposto all’invito della compagnia belga Rosas, diretta dalla coreografa Anne Teresa De Keersmaeker, a riproporre la “scena delle sedie”, della celebre creazione “Rosas danst Rosas”. Segue l’ormai amatissimo e pluripremiato “R.Osa 10 esercizi per nuovi virtuosismi”, di Silvia Gribaudi, che è stato Finalista al Premio Rete Critica e selezionato da Nid Platform 2017. In scena anche Claudia Marsicano, premio Ubu 2017 come nuova attrice under 35. Sabato 14 luglio alle 21.30, sempre in piazza del Popolo, a Vignale Monferrato va in scena “#oggièilmiogiorno” di Silvia Gribaudi, con Matteo Maffesanti, che quest’anno riceve il testimone del progetto partecipativo del Festival, a cura di Mara Loro, “Il Paese della danza”. Sul palcoscenico ci saranno i danzatori Silvia Gribaudi, Siro Guglielmi e Martine Bucci, gli abitanti del Monferrato e i video di Matteo Maffesanti. Mentre domenica 15 luglio, alle ore 21.30, negli spazi di Orsolina28, a Moncalvo va in scena “Duo Goldberg”, in un allestimento in forma di concerto. Lo spettacolo è di Adriana Borriello, e sul palcoscenico due “strumenti”: un pianoforte di Gilda Buttà e un corpo. Un lavoro che nasce dall’incontro casuale tra Adriana Borriello, danzatrice, pedagoga e coreografa avellinese, tra le fondatrici del gruppo belga Rosas di Anne Teresa de Keersmaeker, e Gilda Buttà, pianista e docente, collaboratrice “dal vivo” di Bacalov, Piovani e molti altri. Vignale Monferrato Festival, inserito nel calendario dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018, il 13 luglio, alle ore 20.30, in piazza del Popolo, a Vignale Monferrato prevede l’ultimo incontro con “La scuola dello spettatore”, che vuole suggerire chiavi di lettura e spunti di riflessione su quanto andrà in scena. Nel pomeriggio dello stesso giorno, alle 16 è in programma il laboratorio di introduzione alla visione, dedicato ai bambini e ragazzi. Il Festival collabora con Orsolina28, che offre un’ampia possibilità di alta formazione e ospita la nuova edizione di “Moncalvo in Danza” (maggiori informazioni su www.orsolina28.it). Vignale Monferrato Festival si chiuderà, con una grande festa finale che onora il ballo tradizionale, il 21 luglio nella piazza del Popolo di Vignale Monferrato, dove saranno protagonisti i balli della tradizione occitana, elemento fondamentale d’aggregazione nella tradizione piemontese.

About Alessandro Venticinque

Check Also

Predosa – La conferenza dei servizi si riunisce per il futuro dell’impianto a biomasse

Martedì 17 luglio alle 10 nella Divisione Ambiente della Provincia in via Galimberti si riunirà …

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: