Home / Rubriche / La pediatra risponde / La pediatra risponde – Inverno? Pronti!

La pediatra risponde – Inverno? Pronti!

Dottoressa, come possiamo fare prevenzione ai nostri bambini con sostanze naturali?

La natura ci offre diverse sostanze che possono essere utilizzate in pediatria per la cura e soprattutto per la prevenzione delle patologie invernali. I bambini soffrono prevalentemente nei periodi invernali di forme gastrointestinali e d’infezioni respiratorie delle alte e basse vie aeree, quali rinite, faringite e tracheobronchiti. Ribadisco una buona prevenzione, che parte sempre da una buona azione riequilibrante dell’intestino. Utile quindi somministrare, a cicli di almeno due volte l’anno, i cosiddetti probiotici quali per esempio: lactobacillus acidophilus, reuteri, rhamnosus e plantarum. I probiotici rinforzano il sistema immunitario, anche producendo sostanze che inducono le cellule a resistere all’infezione e ad attivare delle cellule che inglobano e distruggono i germi patogeni. Anche l’assunzione quotidiana di vitamina D aumenta le difese. Invece, utile come sale tessutale di Schuessler è il silicio, assunto due volte al giorno da tre a sei compresse almeno per due mesi. Come oligoelemento si può dare del rame in fiale a giorni alterni; insieme con il ferro in fase acuta è molto efficace per accelerare una pronta guarigione. Mentre, quasi tutte le mamme conoscono una pianta che si chiama echinacea, la quale notoriamente è in grado di rafforzare le funzioni del sistema immunitario. Consiglio la sua assunzione a cicli e preferibilmente in forma omeopatica. Infine, la propoli non va data in prevenzione, ma all’inizio di qualsiasi forma infettiva, sia perché in grado di stimolare le difese dell’organismo, ma anche per la sua intrinseca azione antibiotica naturale.

Per fare una domanda alla dottoressa Sabrina Camilli: redazione@lavocealessandrina.it oppure pediabimbumbam.altervista.org.

About Alessandro Venticinque

Check Also

La Pediatra risponde – I disturbi del sonno

Dottoressa, mio figlio fa fatica ad addormentarsi. Vorrei capire perché e se è possibile fare …

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: