Home / Alessandria / Alessandria – La città piange Roberto Maestri

Alessandria – La città piange Roberto Maestri

Domenica 21 ottobre Roberto Maestri, presidente del circolo “I Marchesi del Monferrato” e componente della consulta scientifico-culturale di “Alessandria850”, è morto a 60 anni in un incidente stradale nei pressi di Cremona. Maestri, uomo di cultura molto conosciuto, era anche vicepresidente del progetto “Gonzaga di Mantova”. Parole di cordoglio sono arrivate dal sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica: «Roberto Maestri non solo era un amico a livello personale, ma era un vero “amico” del nostro territorio e sentiamo tutti profondamente la sua mancanza» esordisce il sindaco. «Veramente il suo operato è stato quello di cogliere, approfondire, valorizzare le nostre radici identitarie e territoriali per farne importanti strumenti per “progettare il futuro” e mi piace pensare che questa sorta di messaggio sia la sua più bella eredità che ci lascia». Cuttica ha poi concluso: «Per questo, a nome personale, della Giunta, dell’Amministrazione Comunale e della comunità cittadina tutta esprimo alla famiglia di Roberto Maestri sincere condoglianze per una così drammatica e imprevedibile scomparsa e, al contempo, manifesto un profondo sentimento di riconoscenza per l’esempio, la grandezza, la preparazione culturale, la passione divulgativa e l’amore vero per la nostra terra che Roberto ci ha testimoniato. Che la terra ti sia lieve; riposa in pace!». Anche il presidente della Provincia, Gianfranco Baldi ha voluto ricordare Maestri: «Il suo sogno era quello di realizzare un progetto pluriennale di ulteriore approfondimento in Sicilia e di creare un’importante rete di collegamento e collaborazione tra i territori. Un patrimonio di studi e ricerche, quello che ci lascia Roberto, prosegue Baldi che auspichiamo non vada disperso, ma possa continuare in sua memoria, proprio come lui avrebbe desiderato». L’assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte, Antonella Parigi, lo ricorda così: «Un grande animatore culturale, la cui dedizione e generosità possono costituire un esempio e uno stimolo per tutti, affinché quanto da lui avviato possa proseguire. Rinnovando il mio cordoglio per questa grave perdita, quindi, vorrei infine esprimere la mia vicinanza e le più sentite e sincere condoglianze alla sua famiglia».

Alessandro Venticinque

About Alessandro Venticinque

Check Also

Educazione alla cittadinanza: ad Alessandria firme fino a dicembre

Venerdì 20 luglio è cominciata in tutta Italia una raccolta firme per la proposta di …

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: