Home / Prima pagina / Editoriale / La fede è questione di incontro? – l’Editoriale di Andrea Antonuccio

La fede è questione di incontro? – l’Editoriale di Andrea Antonuccio

Care lettrici, cari lettori,
su questo numero troverete un paginone “costruito” in maniera diversa dal solito, grazie alla perizia del nostro Giorgio Ferrazzi che ne ha curato il progetto grafico. La sostanza influenza la forma (quando succede il contrario, vuol dire che di sostanza ce n’è davvero poca) e in questo caso la “polpa” è tanta: l’omelia del Santo Padre Francesco, nella Messa di domenica 28 ottobre conclusione del Sinodo dei Vescovi sui giovani. Qui il Papa individua tre “passi”, e due grossi pericoli, per tutta la Chiesa. I passi: ascoltare, farsi prossimi e testimoniare; i pericoli: il dottrinalismo e l’attivismo. Francesco, con parole semplici, ci fa capire che cosa è veramente il cristianesimo: «La fede è questione di incontro, non di teoria. Nell’incontro Gesù passa, nell’incontro palpita il cuore della Chiesa. Allora non le nostre prediche, ma la testimonianza della nostra vita sarà efficace». Non la teoria, non le prediche, ma un incontro nel quale Gesù “passa”. È proprio così. Penso alla mia esperienza personale, quando a 18 anni ho riscoperto la fede (che i miei genitori mi avevano consegnato) grazie a un incontro concreto con testimoni lieti e credibili di Cristo. E oggi penso ai miei due figlioli, che si stanno liberamente coinvolgendo in una compagnia cristiana viva, in cui la fede c’entra con tutto: dallo studio (fanno entrambi l’università) al divertimento (sono entrambi due bei tipi). La vita, insomma, si risveglia nell’incontro con Gesù Cristo, attraverso i Suoi testimoni viventi: il Papa è il testimone numero uno, perché ogni volta che parla apre le finestre e fa entrare l’aria, freschissima, della fede. Una fede che non ci costruiamo da soli, ma che incontriamo. C’è qualcosa di più bello, nella vita?

Andrea Antonuccio
direttore@lavocealessandrina.it

About Alessandro Venticinque

Check Also

Don Luigi Ciotti: «Vivo sempre sotto scorta ma sono un privilegiato»

È arrivato martedì scorso ad Alessandria per incontrare la cittadinanza, su invito dei Lions della …

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: