Home / Paesi / Pecetto – Inaugurata la pala di S. Sebastiano
Clicca e abbonati

Pecetto – Inaugurata la pala di S. Sebastiano

Nella raffinata e da poco restaurata , cornice barocca della chiesa della SS. Trinità di Pecetto, domenica scorsa si è inaugurata e benedetta la pala lignea pittorica raffigurante San Sebastiano martire che del tempio è il Patrono, dipinta a olio da Enrica Rossi Negri, affermata artista locale. La cerimonia si è tenuta nella ricorrenza liturgica della memoria del Santo, durante la Messa solenne, con la partecipazione del Sindaco del paese e delle autorità, oltre che di un numeroso pubblico di fedeli e devoti. Si consideri che San Sebastiano è anche il Patrono del rione di Pecetto nel quale da età immemorabile, fu edificata la chiesa a lui dedicata, proprio dove nelle antiche mura di difesa del borgo, era collocato il corpo di guardia, essendo il Martire protettore dei militari.

La vita e le vicende del Santo sono state illustrate durante l’omelia, dal diacono pecettese Luciano Orsini direttore dell’Ufficio Beni Culturali della diocesi, che ha tratteggiato l’agiografia del miliziano romano e l’evoluzione storica del suo culto che affonda nell’antichità del culto cristiano. Orsini, senza dimenticare la parole del Vangelo del giorno, ha anche posto l’accento sull’importanza di riscoprire il valore della testimonianza e della fedeltà che mosse Sebastiano, facendone un protagonista della nascente religione cresciuta sulle rive del Giordano e poi irraggiata nel mondo di allora. L’opera d’arte che sarà collocata nella parete sinistra del presbiterio maggiore della chiesa, raffigura a tutto corpo il soldato che subisce il martirio legato a un albero con atteggiamento fiero e non rassegnato, mentre le frecce trafiggono ilo suo corpo. La testa leggermente piegata verso l’alto con lo sguardo fisso al cielo, implorante pietà e perdono per i suoi carnefici. L’impianto pittorico presenta uno sfondo di ispirazione leonardesca ed offre un forte ed emozionante impatto visivo che, come accennato, è opera della bravura professionale della pittrice Enrica Rossi Negri, non nuova questo tipo di raffigurazioni; non si dimentiche che il medesimo tempio ospita già il ritratto di san Luigi Orione che tanto interesse ha suscitato nella critica e entusiasmo nei visitatori.

Nel suo intervento Andrea Bortoloni, sindaco del paese, ha evidenziato come un nuovo tesoro d’arte segna con la bellezza della sua composizione, la ben dotata produzione artistica della SS. Trinità che da poco ha subito un felice e ben riuscito intervento di radicale restauro sia architettonico, sia interno di tutti gli apparati decorativi. Egli ha auspicato che la sensibilità che si respira a Pecetto a proposito del bello possa influire anche positivamente sull’animo dei suoi abitanti.

Check Also

Al via il corso serale di gemmologia

Valenza Da martedì 22 le lezioni del professor Luciano Orsini Da martedì 22 ottobre inizierà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: