Home / Parentesi / Società – Striscione con minacce a Massimo Gandolfini
Clicca e abbonati

Società – Striscione con minacce a Massimo Gandolfini

Massimo Gandolfini aveva appena partecipato a Firenze all’incontro “Ripartiamo dalla famiglia e dalla vita”. Il medico bresciano, storico leader del Family Day, ha trovato uno striscione (firmato da “Transfrocie antifasciste”) che recitava: «Contro la violenza di genere e confini, abbattiamo il patriarcato e appendiamo Gandolfini». «È la solita gente che mi vuole molto bene» commenta Gandolfini al settimanale “Tempi”. L’eco dell’episodio è giunta anche agli organizzatori del Congresso Mondiale delle Famiglie, previsto a Verona dal 29 al 31 marzo. Toni Brandi e Jacopo Coghe, presidenti di “Pro vita” e “Generazione famiglia”, e promotori del Congresso, esprimono solidarietà al leader del Family Day: «Il vergognoso striscione che esorta ad appendere Gandolfini è il miglior esempio di quanta inciviltà, violenza ideologica e intolleranza culturale si celino dietro a certe pseudo battaglie per i diritti civili». Un commento anche dal “Comitato difendiamo i nostri figli” a difesa del proprio presidente: «Siamo convinti però che le famiglie italiane, nucleo base della nostra società, offriranno la loro risposta migliore partecipando alla marcia di domenica 31 marzo a Verona».

About Alessandro Venticinque

Check Also

Sei anni di Francesco – Gli auguri della Cei: «Le siamo grati per l’eloquenza della Sua testimonianza»

«Santità, nello scorrere dei giorni ci sono date che diventano occasione per esprimere alla persona …

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: