Home / Il Contrappello / Il contrappello – Ecco chi racconta ancora il territorio
Clicca e abbonati

Il contrappello – Ecco chi racconta ancora il territorio

Nell’articolo di Avvenire pubblicato mercoledì ho fatto alcune riflessioni dopo aver partecipato a due manifestazioni, a Donnas in Valle d’Aosta e a Diano Marina in Liguria, che hanno valorizzato il lavoro di coltivatori, artigiani e cuochi locali, mostrando come, con un’adeguata regia, possono raccontare il proprio territorio. Grazie all’ideazione di show cooking, dibattiti e laboratori sui benefici che possiamo trarre dalla natura, ho assistito a qualcosa che va oltre la sagra, creando veri e propri laboratori d’idee. Ma quei prodotti buoni e sani, come l’olio del contadino, che vengono prodotti nei paesi, dove si possono acquistare? Nelle botteghe di quei piccoli centri che oggi stanno soffrendo più di altri la crisi. Bisognerebbe aiutarle con sgravi fiscali e con collaborazioni con i negozi di città. Per far questo occorre una regia di prossimità, che può essere svolta dalle Province. La politica dovrà occuparsene e chiarire finalmente il loro ruolo perché i borghi italiani ne hanno davvero bisogno.

Paolo Massobrio

Check Also

Chi si occupa dei “locali”?

“Il contrappello” di Paolo Massobrio Su Avvenire di questa settimana la mia riflessione riguarda le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: