Home / Paesi / Ravetti, poeta della luce
Clicca e abbonati

Ravetti, poeta della luce

BOSCO MARENGO

L’imprenditore alessandrino tra New York e Parigi

Con la sua installazione luminosa ha firmato il memoriale dell’11 settembre a New York. «Ma in pochi lo sanno perché non vuol farsi pubblicità, pensando alle vittime», dice il giornalista Luca Corsolini raccontando un’amicizia con Giammaria Ravetti, l’alessandrino considerato a livello internazionale l’architetto visionario della luce. La prossima installazione luminosa di Ravetti potrebbe avvenire a Genova per ricordare le vittime del ponte Morandi. “Il poeta della luce”, non conferma né smentisce, ma accanto ai progetti internazionali, dichiara di voler rendere omaggio alle vittime di una tragedia, che ha coinvolto anche Alessandria.

L’anteprima del progetto per Notre Dame è stata presentata mercoledì nell’ex convento di Santa Croce a Bosco Marengo. «Unirà Parigi, colpita dal rogo della cattedrale lo scorso aprile, e Torino, che sempre ad aprile nel 1997 vide l’incendio della cappella della Sindone. Ho appena ricevuto l’approvazione dell’Arcidiocesi di Torino e del responsabile dei Musei della Sindone, che insieme all’ambasciata a Torino presenteranno il progetto alle autorità parigine». Sarà il primo memoriale che realizzerà la nuova start up Light is Life Srls, fondata a Casale da Ravetti: «La start up ha una missione sociale: lavorare con le università per creare nuove figure professionali come quella del light designer e rivalutare figure professionali come quella dell’elettricista». Per ultimo un desiderio: «Ho chiesto di poter presentare la start up nella dimora voluta da San Pio V, perché sono un alessandrino cresciuto in San Pio V e con le suore Immacolatine e vorrei condividere  con amici e collaboratori le emozioni, che ogni giorno pervadono il nostro lavoro».

Daniela Terragni

Check Also

Festa nelle frazioni di Predosa

Nel mesi di agosto fanno festa le frazioni. A Mantovana dal 7 al 14 agosto, in occasione …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: