Home / Alessandria / Io non rischio nelle piazze italiane
Clicca e abbonati

Io non rischio nelle piazze italiane

La campagna di Protezione civile scende in campo per informare sui rischi naturali del nostro Paese

Il volontariato di Protezione civile, le Istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme per comunicare sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Il 12 e 13 ottobre volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” nelle principali piazze italiane, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto. Quest’anno la campagna, giunta alla nona edizione, aprirà la prima “Settimana nazionale della Protezione civile”: sette giorni di eventi e iniziative a livello nazionale e locale in cui i cittadini italiani potranno conoscere più da vicino il Servizio nazionale della Protezione civile.

Domenica 13, giornata internazionale per la riduzione dei disastri naturali dichiarata dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, sarà proprio il capo Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, a dare ufficialmente il via alla Settimana visitando alcune piazze della campagna “Io non rischio”. Il cuore dell’iniziativa è il momento dell’incontro in piazza tra i volontari formati e la cittadinanza. Sabato 12 e domenica 13 ottobre, in contemporanea con le altre città in tutta Italia, anche Alessandria partecipa a questa manifestazione. Per scoprire cosa ciascuno di noi può fare per ridurre il rischio alluvione, terremoto e maremoto, l’appuntamento è in piazzetta della Lega dalle 9 alle 18, con i volontari dell’associazione Due Fiumi – Volontariato di Protezione vivile, dell’associazione Radiantistica Cb Om di Alessandria e del Gruppo comunale volontari di Protezione civile città di Alessandria. L’edizione 2019 coinvolge oltre cinque mila volontari e volontarie appartenenti a 750 realtà associative, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia.


«​Tutti i cittadini sono invitati a interagire con i Comunicatori della Campagna, una quindicina di volontari appositamente formati per l’evento e riconoscibili dalla sciarpa gialla, i quali saranno disponibili a fornire le indicazioni sulle buone pratiche da adottare per la riduzione dei rischi alluvione, terremoto e maremoto. Come strumenti per sensibilizzare queste tematiche, saranno esposte le “Linee del Tempo”, la “Tenda dell’alluvione” e il “Totem terremoto”. Verranno fornite informazioni anche sul sistema di allertamento regionale, quale strumento utile per associare comportamenti e norme di autoprotezione in caso di situazioni di emergenza idrogeologica e informazioni sul Sisma Bonus, importante anche per adeguare strutturalmente il patrimonio edilizio esistente con notevoli risparmi fiscali» commenta Francesca Di Meola, responsabile piazza Inr di Alessandria.

«La Piazza di Alessandria mostra ed evidenzia le criticità specifiche del nostro territorio, ma ha anche l’obiettivo di divulgare le buone pratiche di Protezione civile quali nozioni basilari che servono in qualsiasi luogo e in qualsiasi situazione critica in cui il cittadino può trovarsi.Essere cittadini attivi significa essere preparati ed informati sugli scenari di rischio, partecipare alla diffusione della conoscenza e della cultura di Protezione Civile, essere consapevoli delle possibili conseguenze e tanto altro ancora» aggiunge Roberto Scabiosi, formatore nazionale Inr.

Check Also

Oltre 90 medici-tutor per i giovani studenti

Azienda ospedaliera Si è svolta venerdì 18 settembre la prima Giornata di Formazione per tutor …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: