Home / Alessandria / Sport / Grigi / Grigi, arriva la trasferta più attesa
Clicca e abbonati

Grigi, arriva la trasferta più attesa

Dopo il rinvio della gara con la Juventus under 23

Domenica al “Brianteo”, in casa della capolista Monza, squadre in campo alle 15

Ci sono partite che non sono come le altre. Partite che, nonostante la posta in palio sia sempre la stessa, hanno un sapore speciale. Perché magari, a confrontarsi, sono squadre dal blasone importante o caratterizzate da una rivalità storica. O perché tra le fila degli avversari ci sono giocatori che un tempo hanno indossato i tuoi di colori e, piaccia o no, è impossibile dimenticarlo. O perché, infine, avrai di fronte i più forti. Domenica al “Brianteo”, alle 15, sarà Monza – Alessandria: i grigi saranno di scena contro il club che poco più di un anno fa ha riportato nel mondo del calcio, dopo la cessione del Milan, la coppia Silvio Berlusconi – Adriano Galliani.

Il mister del Monza, Cristian Brocchi

Anche se in realtà la società – il cui presidente è Paolo Berlusconi – è stata rilevata da Fininvest, che fin qui pare aver investito qualcosa come 14 milioni di euro, più di un terzo dei quali destinati alla messa a norma e al potenziamento del centro sportivo Monzello e dello stadio. Dopo un primo anno di assestamento (con una squadra costruita da altri e rivoluzionata a gennaio, una eliminazione al primo turno della fase nazionale dei playoff e una finale di Coppa Italia persa contro la Viterbese) e un’idea iniziale di puntare solo sui giovani, oggi il gruppo affidato a Cristian Brocchi ha un’età media di tutto rispetto (27,27) e soprattutto un obiettivo chiaro: «In Serie C siamo solo di passaggio: dobbiamo andare in B e poi subito in serie A» per usare le parole dello stesso Galliani il giorno della presentazione.


Per farlo, è stata allestita una rosa importante dal punto di vista qualitativo (pare con la stessa strategia – quella dei due titolari per ruolo – che aveva portato il Milan sul tetto del mondo) e numerico (26 giocatori). Non è un caso, dunque, che a risolvere le gare siano spesso giocatori entrati in corsa, come nell’ultima con la Pistoiese, quando è stata decisiva (al 77’) la firma di Finotto, subentrato – con Brighenti – nella ripresa. Il risultato è un avvio di stagione da record, con 36 punti conquistati frutto di 11 gare vinte, tre pareggi (con Pianese, Renate e Carrarese) e una sola sconfitta (in casa con la Robur Siena). Quella che attende i grigi è quindi una sfida difficile. Difficile ma non impossibile, anche se Scazzola dovrà fare a meno di Prestia, out almeno fino a dopo la sosta natalizia.

Marina Feola

Check Also

I moderni eroi dell’automobilismo

La testa e la pancia di Silvio Bolloli Era il 25 Aprile del 1982, a …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: