Home / Rubriche / La pediatra risponde / Le notti in bianco
Clicca e abbonati

Le notti in bianco

La pediatra risponde

Quando il bimbo dorme poco

Dottoressa, il mio bambino di due anni soffre di disturbi del sonno e sono preoccupato. Cosa posso fare?

L’insonnia è un disturbo che riguarda sia gli adulti che i bambini. Circa il 25% di loro, al di sotto dei cinque anni, ne soffre; mentre sopra i sei anni fino all’adolescenza circa il 10%. Nel mondo occidentale, rispetto a 100 anni fa, i bambini dormono in media due ore in meno. Tra le cause la perdita dei ritmi fisiologici, i ritmi frenetici, l’aumento delle luci artificiali e l’utilizzo sempre più precoce degli strumenti digitali. Il ritmo sonno-veglia viene quindi alterato. Ricordiamo che di notte il nostro organismo si depura e si “ricarica”, un sonno non adeguato interferisce con questi processi. Ma quali sono i disturbi del sonno? I più comuni sono l’insonnia (20/30%), le parasonnie, per esempio il sonnambulismo (25%), disturbi del ritmo circadiano o sonno-veglia (7%), disturbi respiratori del sonno (2/3%), disturbi del movimento legati al sonno (1/2%) e ipersonnie (0,01/0,02%).

Nella prima infanzia rimane la difficoltà di addormentamento, con risvegli frequenti, le paure notturne (quando il bambino si sveglia di notte piangendo e cercando la mamma) o i disturbi respiratori del sonno, con delle brevi apnee. Le conseguenze di un sonno inadeguato, sia per quantità che qualità, sono numerose: sonnolenza, disattenzione, scarso controllo e inadeguato comportamento, rischio di traumi accidentali, aumento del rischio di sviluppare sindromi di disattenzione, iperattività e ipercinesia. L’argomento è così importante che è stato uno dei temi affrontati dal 74° Congresso della società italiana di pediatria, con il progetto “Dormire bene per crescere bene”. Approfondiremo meglio questo tema nei prossimi numeri.

Per fare una domanda alla dottoressa Sabrina Camilli: redazione@lavocealessandrina.it oppure pediabimbumbam.altervista.org.

Check Also

Le verità nascoste: 30 casi di storia manipolata

La recensione Il nuovo libro del giornalista e storico Paolo Mieli edito da Rizzoli Se …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: