Home / Rubriche / Centro italiano femminile di Valenza
Clicca e abbonati

Centro italiano femminile di Valenza

Storie di volontariato

Conosciamo meglio l’associazione che mette al centro il valore della vita e la dignità della donna

Il Cif, Centro italiano femminile, è un’associazione nazionale con una lunga storia e presenza nel nostro Paese essendo stata costituita nel 1946 (a Valenza la domanda di costituzione del Cif è stata presentata al sindaco il 12 dicembre 1946).  I principi ispiratori quali il riconoscimento del valore intangibile della vita umana, la dignità della donna, la centralità della famiglia, la salvaguardia del creato sono rimasti inalterati nel tempo, ovviamente adattandosi alla evoluzione sempre più veloce e complessa della società.

Rivolgendosi all’opinione pubblica e alle istituzioni, anche a livello nazionale, e sul territorio valenzano sempre in sinergia con la Consulta comunale del volontariato, l’associazione ha un ruolo di sensibilizzazione su temi che nel tempo si sono presentati con particolare intensità e impegno per l’intera società. Nel dibattito intorno alla bioetica e al testamento biologico ha offerto un’informazione e una interpretazione misurata, pur nella fermezza e nel rispetto dei principi cristiani. Proprio su questo tema il Cif di Valenza nel giugno del 2013 ha promosso una raccolta firme aderendo all’iniziativa europea “Uno di noi” in difesa della vita nella fase embrionale. Il Cif ha sempre espresso un forte interesse verso il mondo della scuola: nel corso di questi anni ha infatti realizzato diversi interventi presso le scuole elementari della città a partire dalle problematiche connesse al fenomeno preoccupante del bullismo sino ad arrivare a quello più recente, di prospettiva più serena, dal titolo “Viaggio… nella fantasia” volto a offrire ai giovani studenti una prospettiva di spensieratezza attraverso l’approccio alla lettura ed alle favole meno note. Questa associazione ha inoltre offerto la disponibilità per un sostegno all’apprendimento dell’italiano da parte di allievi stranieri oppure per un aiuto rivolto alla acquisizione di una disinvolta lettura per una corretta comprensione di testi scritti.

Anche la tradizionale raccolta fondi a favore della missione di don Ezio Vitale in Kenya è finalizzata all’offerta di una borsa di studio, nella certezza che l’istruzione costituisca una premessa indispensabile per il riscatto di popoli in difficile ascesa. Sempre l’attenzione all’istruzione ha suggerito qualche tempo fa l’organizzazione di un corso di formazione per insegnanti sul tema dell’ “emergenza educativa”. Dal momento che l’associazione si può fondamentalmente ascrivere al volontariato culturale, particolare attenzione è sempre stata rivolta a tutto ciò che può riferirsi alla cultura, ovviamente non intesa nel senso di mera erudizione. Per sua intrinseca natura, tutte le iniziative “culturali” vedono protagonista la donna: in particolare l’organizzazione di un concorso letterario proprio su temi femminili e negli ultimi anni la collaborazione con la locale sede di Unitre nel proporre figure femminili nella storia dell’arte e così anche nella letteratura con la presentazione di libri di autrici femminili. Per il Cif di Valenza ha sempre avuto molta importanza il tema della difesa della vita, in ogni suo aspetto, dal concepimento sino alla sua fine naturale, ricordando a questo proposito che da molti anni, in occasione della Giornata nazionale per la vita, viene organizzata una raccolta fondi a favore dei Cav di Alessandria.

Per informazioni:

Cif di Valenza via Vittorio Amedeo, 19
presso la Parrocchia S. M. Maggiore – Duomo
enricaviolo@gmail.com

Check Also

Strade rotte, il turismo si ferma

Il contrappello Nell’articolo di Avvenire pubblicato mercoledì ho fatto alcune riflessioni sulle giornate di pioggia …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: