Home / Alessandria / Sport / Grigi / Grigi, il campionato si ferma
Clicca e abbonati

Grigi, il campionato si ferma

Dopo la vittoria nel derby con la Pro Vercelli

Le avvisaglie già sette giorni fa, quando tutte le gare dell’ultima giornata del girone di andata erano cominciate con 15 minuti di ritardo per lanciare un segnale a governo e istituzioni sulla necessità di risposte concrete in tema di defiscalizzazione dei club di Lega Pro. Ma il presidente Ghirelli aveva precisato che si trattava solo del primo passo: «Se non avremo le risposte che aspettiamo, valuteremo altre iniziative, anche il blocco del campionato». Ricevendo pieno appoggio anche da Luca Di Masi, che si era detto pronto (in una nota pubblicata sul sito della società al termine del derby) a sostenere tutte le iniziative adottate per giungere in maniera tempestiva a quella che è «una scelta strategica e fondamentale per l’attività dei club di Serie C». Così, alle parole sono seguiti i fatti perché, in virtù della decisione del Ministro dell’economia e delle finanze, Roberto Gualtieri, di convocare la Figc per la giornata di ieri («Sarà doveroso, all’esito dell’incontro, valutare con i club quanto emerso»), lunedì – con una nota del presidente Ghirelli – è stato annunciato lo stop del campionato, con la sospensione del primo turno del girone di ritorno in programma il 21 e 22 dicembre («Ci fermiamo, il torneo riprenderà il 12 gennaio 2020. C’è il tempo necessario perché il Governo e il Parlamento ci diano le risposte concrete di cui abbiamo necessità. La nostra pazienza non c’è più, continueremo la nostra battaglia»).

Il 2019 , a meno di clamorose sorprese dell’ultimo minuto, va quindi in archivio per i grigi con il ritorno alla vittoria, che mancava da più di un mese: dopo l’1-0 sul Novara del 2 novembre, è di nuovo l’aria del derby a far bene agli uomini di Scazzola, che al Moccagatta contro i bianchi di Vercelli passano con Arrighini a metà primo tempo e Sciacca in avvio di ripresa, con l’ex Rosso ad accorciare le distanze su rigore (fallo di Cosenza su Graziano). Alessandria dunque al giro di boa al settimo posto (28), con il Monza che gira a 46, dieci punti in più del Pontedera (36) capace, nello scontro diretto, di recuperare due volte il doppio vantaggio brianzolo. Sul gradino basso del podio, invece, il Renate (33), fermato sull’1-1 dall’Arezzo, mentre la terza vittoria nelle ultime cinque gare fa salire il Novara a quota 32: fin troppo severo il 4-0 rifilato alla Robur Siena, che resta a 31 a pari merito con la Carrarese, stoppata in casa (1-1) dalla Pianese. Ora ci si ferma e in casa grigia il tempo sarà fondamentale per provare a recuperare alcuni dei tanti infortunati. Consapevoli che, da gennaio, ripartirà un altro campionato.

Marina Feola

Check Also

I solisti ci sono…

“La testa e la pancia” di Silvio Bolloli La notizia del giorno è che il …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: