Home / Paesi / Un Presepe Vivente…
Clicca e abbonati

Un Presepe Vivente…

Capriata d’Orba

Il tradizionale appuntamento della Vigilia

La strada provinciale 155 tagliata in due dall’alluvione e la via Oltre Orba compromessa dalle molteplici alluvioni non hanno fermato l’invasione di tanti devoti e appassionati che ogni anno, la sera della vigilia di Natale, si recano al “Presepe Vivente” di Capriata d’Orba. Con il 2019 il Paese ha festeggiato la 35a edizione della rappresentazione. Grazie anche al percorso rinnovato, che si è snodato sempre nel centro storico, e al meteo che dopo tante vigilie bagnate dalla pioggia e dalla neve non poteva essere più sereno, la sacra rappresentazione si è conclusa con un’affluenza sopra la media. Fino a mezzanotte intere famiglie hanno formato lunghe code in piazza per poter accedere all’itinerario suggestivo, che ha rievocato circa 30 antichi mestieri e ambientazioni vecchie e nuove, per terminare davanti la capanna, dove c’erano anche i Re Magi con il cammello vero. Vero protagonista è Gesù Bambino: il ruolo è stato affidato al piccolo Lorenzo, l’ultimo nato, vegliato dalla mamma Marta, nel ruolo di Maria, e dal papà Riccardo, nei panni di Giuseppe.

«Mio marito Riccardo e sua sorella Valeria – racconta Marta Gandini – partecipano al presepe da quando sono bambini e quest’anno anch’io ho avuto la fortuna di farne parte. In vista dell’arrivo di Lorenzo, la zia aveva già proposto di fargli fare Gesù Bambino ancora prima che nascesse». La figurante ha raccontato questa sua particolare Vigilia: «È stata una bellissima esperienza, Lorenzo ha tre mesi ed è stato un “angioletto”, ha dormito beato tutto il tempo, ricevendo tanti complimenti, sarà per lui un bellissimo ricordo, viste le tante foto che gli sono state fatte. La confraternita della Santissima Trinità in collaborazione con l’ amministrazione comunale, aiutati da tutti i volontari del paese hanno reso speciale questa Vigilia di Natale per noi e per tutti i numerosi visitatori». Erano tanti anche i fedeli presenti nella chiesa parrocchiale di San Pietro per la Messa di mezzanotte. La festa è poi continuata nella piazza del Comune con frittelle e vin brulé.

Daniela Terragni

Check Also

Borsa di studio “Madonna di Fatima”

Assegnato il riconoscimento istituito dalla parrocchia dei Santi Michele e Pietro di Felizzano Anche per …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: