Home / Alessandria / Sport / Grigi / Grigi, c’è l’Olbia per il bis
Clicca e abbonati

Grigi, c’è l’Olbia per il bis

Dopo la vittoria di mercoledì a Gozzano

In attesa di conoscere il nome del nuovo Mister

«È stata una scelta mia in estate, abbiamo iniziato insieme questa avventura e quindi comunicare la decisione non è stato affatto facile»: è con queste parole che Fabio Artico ha commentato la scelta «condivisa con il presidente, che è sempre molto presente» di esonerare Cristiano Scazzola. Troppo brutta l’Alessandria vista con il Renate, non solo e non tanto per la sconfitta, quanto per una prestazione che non ha lasciato alibi e che ha rappresentato la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. «Non tutte le colpe sono dell’allenatore – ha proseguito il ds – ma l’asticella si è alzata strada facendo e alla squadra sono venute a mancare alcune certezze, che l’hanno portata ad andare in difficoltà soprattutto a livello mentale. Abbiamo alternato buone prestazioni ad altre con poche idee e poca anima. Noi abbiamo aspettative sul gruppo che non abbiamo più visto concretizzare in campo. Era il momento di cambiare».

Dunque ringraziamenti di rito a Scazzola e squadra affidata in via temporanea al suo vice Marco Martini, anche perché c’era da affrontare la gara con il Gozzano, rinviata a dicembre per lo sciopero proclamato dalla Lega. Una sfida particolare, visto che pure sulla panchina dei novaresi c’era stato un cambio di guida tecnica, con il ritorno di Soda al posto di Sassarini. E, a giudicare dal risultato, l’avvicendamento ha avuto maggior fortuna in casa grigia, perché ieri a decidere il match è stata la rete siglata al minuto 54 da Casarini. Tre punti importanti, dunque, che portano l’Orso a quota 32, in attesa dell’annuncio sul nuovo allenatore. Nel momento in cui chiudiamo il giornale per andare in stampa nessuna comunicazione ufficiale: se non in tarda serata, è probabile che sia oggi la giornata giusta. Non è detto che si tratti di una guida legata a un progetto a medio-lungo termine, ma potrebbe trattarsi di una soluzione a tempo. Di certo dovrà rispettare l’identikit tracciato dal direttore sportivo, ovvero «un allenatore che garantistica equilibrio nella gestione e che condivida come è stato costruito questo gruppo».

Perché il tempo è poco e il campo non aspetta. Domenica, intanto, al Moccagatta arriva l’Olbia: è possibile acquistare i biglietti online, nei punti vendita autorizzati VivaTicket e presso i botteghini dello stadio sabato dalle 15.30 alle 19 e domenica dalle 13 fino al termine del primo tempo. Fischio di inizio alle 15.

Marina Feola

Check Also

Quei presidenti controcorrente

“La testa e la pancia” di Silvio Bolloli Diatribe sul futuro della Serie A Mentre …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: