Home / Alessandria / Sport / Grigi / Grigi, trasferta a Pontedera
Clicca e abbonati

Grigi, trasferta a Pontedera

Dopo il successo interno con il lecco

Domenica alle 15 in terra toscana per vincere ancora

L’obiettivo, nella gara casalinga con il Lecco, era uno solo: vincere. Per provare a farlo, Gregucci cambia (leggi anche Grigi, c’è il Lecco degli ex), lasciando in panchina Arrighini, Casarini e Castellano e inserendo capitan Gazzi dal primo minuto. Il risultato è un pressing alto che schiaccia gli ospiti e, al netto di un brivido iniziale con Valentini bravissimo a neutralizzare su D’Anna, produce gioco e soprattutto due reti: quella di Cosenza al 9’, molto contestata ma convalidata dal direttore di gara – il portiere bluceleste avrebbe infatti bloccato la palla già oltre la linea di porta – e quella di Celia al 44’ (con Bobb ad accorciare le distanze al minuto 57). Certo, resta tanto da migliorare, come gli errori sottoporta o la tenuta mentale per novanta minuti, ma contava ottenere una vittoria che mancava al Moccagatta da metà dicembre, un’eternità. E che è arrivata nella settimana del compleanno numero 108 (con i giocatori che sono scesi in campo con un patch celebrativo sulle maglie).

«Nel primo tempo l’atteggiamento è stato corretto, nel secondo no – il commento in sala stampa di mister Gregucci (leggi anche Vuoti e senza idee) – Dobbiamo cercare di essere più lucidi, davanti alla porta abbiamo sprecato tanto e invece le partite vanno chiuse. E dobbiamo capire che se andiamo avanti difendiamo meglio: poi si può vincere o perdere, ma l’atteggiamento deve essere giusto. Per cercare di essere di nuovo una squadra ambiziosa bisogna pedalare forte, anche perché in questo campionato, Monza a parte, tra la seconda e l’ultima il divario è poco».

La dimostrazione è la Juventus U23 (33) che rientra in zona playoff espugnando Monza (60) grazie a due gol dell’ex Marchi (entrambi su rigore causati da Paletta), che ribaltano l’iniziale vantaggio di Finotto. Nel posticipo di lunedì, al contrario, sfrutta il fattore campo la Carrarese, che si impone (2-1) sul Renate (43) e aggancia a quota 42 il Pontedera, battuto (2-0) in casa dalla Giana (26), alla quarta vittoria consecutiva. Quinto posto per la Robur Siena (39) dopo il pareggio (1-1) di Pistoia, mentre nello scontro diretto l’Albinoleffe batte (1-0) il Novara e lo raggiunge in classifica a 38. Un punto più giù i grigi, attesi dalla trasferta di Pontedera, con la squadra di Maraia alla ricerca di riscatto dopo un periodo non semplice (tre sconfitte nelle ultime cinque gare): domenica, allo stadio Ettore Mannucci, fischio di inizio alle 15.

L’inizio di un autentico tour de force, perché poi Gazzi e compagni saranno di nuovo in campo mercoledì 26 alle 18.30 a Como, prima del ritorno al Moccagatta domenica 1° marzo alle 17.30 contro l’Arezzo: un trittico che potrà dire molto sugli obiettivi reali dell’Alessandria in questo campionato.

Marina Feola

 

Check Also

Quei presidenti controcorrente

“La testa e la pancia” di Silvio Bolloli Diatribe sul futuro della Serie A Mentre …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: