Home / Chiesa / Chiesa Locale / Una Quaresima da vivere… in digitale
Clicca e abbonati

Una Quaresima da vivere… in digitale

Il vescovo in cammino (virtuale) con la nostra diocesi verso la Pasqua

Dalle “video-pillole” quotidiane alla trasmissione sull’Apocalisse

Nonostante il momento difficile, che ci tiene lontani fisicamente dalla Chiesa, la nostra diocesi si prepara a vivere questo tempo di Quaresima in digitale. Monsignor Guido Gallese il 22 marzo ha celebrato in diretta streaming la Santa Messa della quarta domenica di Quaresima. Al termine della Celebrazione Eucaristica, il vescovo ha lanciato una piccola “terapia spirituale” per cercare di vivere meglio l’emergenza coronavirus anche in questo Tempo di Quaresima. Questa terapia prevede alcune “video-pillole” che ogni giorno, a partire dalle ore 12, saranno pubblicate sul canale Youtube della Diocesi di Alessandria. Per non perdersene neanche una pillola si può rimanere connessi con la pagina Facebook e Instagram @diocesial. “Guardare le cose nel modo giusto” (clicca per rivedere la “pillola”) è il titolo del primo video che riportiamo qui sotto.

«Volevo dirvi questa cosa. Oggi (domenica 22 marzo, ndr) abbiamo sentito il Vangelo che ci parlava della vista: io credo che in questi tempi di coronavirus un punto da cui dobbiamo partire è proprio quello di vedere le cose nel modo giusto. Ovvero, siamo chiamati a vivere questo tempo.

Purtroppo è una cosa che stiamo vivendo e che si presenta in questo modo: dobbiamo imparare a viverla bene. In quest’ottica, guardare le cose nel modo giusto significa, per esempio, non fare il conto alla rovescia di quando finirà questa situazione perché non lo sappiamo. Sappiamo solo quando finisce il valore di un decreto e basta, ma non abbiamo certezze sul finire dell’epidemia. E il modo peggiore per non far passare il tempo è proprio quello di fare il conto alla rovescia, che è una specie di tortura psicologica da autoinfliggersi. Non fate i conti, ma fate conto di guardare alla vita che vi è data adesso come se fosse la vita in cui dovreste vivere indefinitamente, con molta serenità.

Anziché guardare le cose che vi mancano, guardate le cose che avete. Sono tante, sono belle. Mi riferisco ai membri della vostra famiglia, alle cose che avete e di cui vi siete dimenticati da un pezzo: è il momento di ritornaci, di riguardare la vita volgendosi indietro, verso tutte le cose che abbiamo. È il momento di mettere ordine, di fare delle cose per cui non avevamo mai trovato il tempo. Cercate di guardare alla realtà in un modo diverso: adesso è il momento di guardare dentro di noi. È il momento, visto che abbiamo il tempo di occuparcene, di vedere quello che muove il profondo di noi stessi, la nostra vita. Guardate a queste cose e vedrete che possiamo sicuramente trovare un modo di vivere questo momento perché sia estremamente fruttuoso.

Auguri e buona “Quarantanesima”, un incrocio tra quaresima e quarantena (sorride). Buona serata a tutti».

Ma non è tutto: il nostro vescovo ci accompagnerà anche in un percorso attraverso l’ultimo libro della Bibbia, l’Apocalisse, per dare una lettura spirituale in questo momento di emergenza sanitaria. La trasmissione, intitolata “In ascolto della parola” e suddiviso in cinque episodi, è realizzato da “La V comunicazione” e andrà in onda ogni giovedì alle ore 17 su RadioGold Tv (canale 654 del digitale terrestre) e in replica domenica alle 13 su Telecity 1 (canale 111 del digitale terrestre). Le parole di monsignor Gallese potranno essere rilette anche sul nostro settimanale La Voce Alessandrina, arricchite da interviste e approfondimenti e riascoltate su RadioVoceSpazio.

Inoltre, sarà possibile riguardare le puntate anche online ogni domenica sul canale Youtube della Diocesi di Alessandria. La prima puntata, in programma per il 26 marzo su RadioGold Tv e il 29 marzo su Telecity1, è intitolata “È davvero l’apocalisse?”. Non resta altro che sintonizzarci e vivere, distanti ma uniti, queste settimane che precedono la Santa Pasqua.

Check Also

Lasciare a ogni persona il suo tempo

Le risposte del nostro Vescovo alle vostre domande Sui canali social della Diocesi è iniziata …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: