Home / Alessandria / Sport / Grigi / Anche la Serie C ritornerà in campo
Clicca e abbonati

Anche la Serie C ritornerà in campo

Non solo Serie A, ma anche B e Lega Pro. Stop invece per i campionati dilettantistici

Intanto, una doverosa quanto importante premessa: nel momento in cui chiudiamo il giornale per andare in stampa, non è ancora stato diramato il comunicato ufficiale a chiusura del Consiglio Federale che si è tenuto nel pomeriggio di mercoledì 20 maggio.

Tanti erano i temi all’ordine del giorno: informativa del Segretario Generale; modifiche regolamentari; nomine di competenza; decreto presidente Consiglio dei ministri del 17 maggio 2020: provvedimenti conseguenti; circolare Uefa numero 24 del 24 aprile 2020: determinazioni in ordine alle modalità di conclusione dei campionati stagione sportiva 2019/2020; competizioni ufficiali professionistiche e dilettantistiche stagione sportiva 2019/2020: provvedimenti conseguenti; licenze nazionali stagione sportiva 2020/2021; termini tesseramento in ambito professionistico stagione sportiva 2020/2021; ratifica delibere di urgenza del presidente federale; varie ed eventuali.

Insomma, il futuro del calcio che, almeno per quanto concerne la Serie A, aveva fatto un passo in avanti già nei giorni scorsi, con l’approvazione da parte del Comitato tecnico scientifico del nuovo protocollo redatto dai consulenti medici di Federcalcio e Lega, seppure con alcune precisazioni.

Niente ritiri obbligatori, se si esclude l’ipotesi in cui dovesse essere individuato un soggetto positivo: in questo caso, infatti, il contagiato dovrà essere posto in isolamento, ma i compagni potranno continuare ad allenarsi chiudendosi – a questo punto sì – in ritiro.

Via dunque agli allenamenti di gruppo, mentre per il 28 maggio il ministro Spadafora ha convocato una riunione con il presidente della Figc Gravina (nella foto), della Lega di Serie A Dal Pino e con tutti i componenti «perché credo che in quella data saremo nella condizioni di avere tutti i dati a disposizione, anche in base all’evoluzione dell’emergenza sanitaria, per poter decidere se e quando il campionato ripartirà».

Ma se, come sembrerebbe in base alle ultime indiscrezioni, il Consiglio Federale ha deciso che a ripartire siano tutti i campionati professionistici, in modo da terminare sul campo i tornei, resta da capire come la B e soprattutto la Lega Pro possano riprendere anche solo ad allenarsi, considerando la assoluta impossibilità di applicare il protocollo validato per la massima serie.

Marina Feola

Leggi anche:

Check Also

Prepariamoci a una buona annata

“La testa e la pancia” di Silvio Bolloli Ci sono almeno tre buone ragioni che …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: