Home / Alessandria / Sport / Grigi / Serie C: la prima giornata è in bilico
Clicca e abbonati

Serie C: la prima giornata è in bilico

In Tim Cup i Grigi superano la Sambenedettese per 3 a 2

Sembrava tutto pronto, con l’ufficializzazione dei calendari e le squadre pronte a scendere finalmente in campo in quella che il presidente Ghirelli aveva definito una stagione “speciale, che ha dentro di sé il senso della ripresa del calcio, ma anche della vita”. E invece nel pomeriggio di martedì è arrivata l’ufficializzazione dello sciopero indetto dall’Associazione italiana calciatori per la prima giornata di campionato.

“Preso atto dell’impossibilità di raggiungere un’intesa con la Lega Pro sul regolamento del minutaggio dei giovani e l’abolizione delle liste dei giocatori utilizzabili nel Campionato di Serie C – si legge in una nota – i calciatori non scenderanno in campo nella prima giornata di campionato fissata per sabato 26 e domenica 27 settembre prossimi. L’azione di protesta nasce dall’inspiegabile passo indietro della Lega Pro, rispetto al regolamento in vigore nella precedente stagione sportiva, relativo alla reintroduzione di limitazioni, sostanzialmente obbligatorie, dell’utilizzo di un numero massimo di calciatori professionisti”.

Nel mirino quindi, oltre al regolamento sul minutaggio, la novità legata alle liste chiuse a 22 giocatori, una norma introdotta dalla Lega con l’obiettivo di salvaguardare la sostenibilità economica dei club. Ecco perché non si è fatta attendere la reazione di Ghirelli, che ha parlato di “errore micidiale”, sottolineando come la realtà sia radicalmente cambiata rispetto a un anno fa, con le società che da mesi non possono contare sugli incassi dei botteghini e con in più gli sponsor ridotti ai minimi termini. Lo stesso numero uno della Lega ha auspicato però di poter “riannodare i fili della situazione e far capire la necessità della sostenibilità complessiva del sistema in un momento tanto difficile”.

I Grigi esultano dopo il successo di Tim Cup sulla Sambenedettese

Nell’istante in cui chiudiamo il giornale per andare in stampa non ci sono però indicazioni che portino a far pensare a un passo indietro da parte dell’Aic: in caso di conferma della protesta restano perciò da capire l’adesione dei giocatori e le sanzioni per coloro che non scenderanno in campo. Un quadro tutt’altro che semplice, con l’Alessandria che dovrebbe affrontare la Pistoiese.

La squadra, tra l’altro, dovrebbe essere quasi al completo, con l’arrivo (con contratto biennale) di Edoardo Blondett – difensore classe 1992, 209 presenze in carriera, nella scorsa stagione (come Corazza e Rubin) nelle fila della Reggina che ha conquistato la B – e il primo contratto (triennale) da professionista siglato da Alessandro Macchioni, classe 2002, prodotto del vivaio grigio (mentre Matteo Gerace, classe 2001, è stato trasferito a titolo temporaneo di un anno al Siena). Debutto domenica (ore 15, stadio Marcello Melani) contro i toscani allenati da Nicolò Frustalupi? Parola all’Aic.

Marina Feola

Leggi anche:

Leggi anche la rubrica di Silvio Bolloli “La testa e la pancia”

Check Also

Quando finisce un amore (che talvolta resiste)

“La testa e la pancia” di Silvio Bolloli Nel calcio sono diverse le ragioni che …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: