Home / Diocesi di Alessandria / Siamo pronti al cambiamento d’epoca?

Siamo pronti al cambiamento d’epoca?

Martedì d’Avvento 2020

Questi Martedì hanno come tema il cambiamento. Non so voi, ma io è da mesi che ascolto anche motivate proposte, suggestioni, che dicono: «Dopo la pandemia saremo tutti cambiati, dovremmo cambiare tutto». Intanto noi siamo durante la pandemia, non siamo ancora al “dopo”. Se volete la mia opinione personale, da una parte il cambiamento è già iniziato nella storia dell’umanità, e si chiama Incarnazione. E non è un caso che abbiamo messo il cambiamento come tema di questi Martedì dentro l’Avvento. L’inizio del cambiamento è già entrato nella storia, poi spetta a ciascuno di noi, alle comunità, andare avanti “dentro” questo cambiamento.

Ma un cambiamento che non faccia i conti con quell’inizio di cambiamento che è l’Incarnazione rischia di essere un cambiamento apparente. Ecco perché abbiamo pensato di dedicare il primo incontro al cambiamento nella Chiesa, e il secondo al cambiamento nel mondo. Sapendo che le due serate sono legate, perché un vero cambiamento nel mondo ci sarà, se è vera la premessa che l’inizio del cambiamento è l’Incarnazione, soltanto se ci sarà un cambiamento dentro la Chiesa. Come Meic abbiamo dedicato il progetto Camaldoli, che riprendeva una tradizione degli Anni 40, alla cifra del cambiamento. Ma attenzione, non è un’epoca di cambiamento ma «un cambiamento d’epoca», ci dice il Papa. Perché abbiamo chiamato Ignazio Ingrao? Perché oltre a essere stato direttore della rivista “Coscienza” del Meic, Ingrao è vaticanista Rai ed è stato autore e conduttore di “A Sua immagine”. Lui ci potrà aiutare in questo viaggio dentro il cambiamento della Chiesa di papa Francesco.

Renato Balduzzi

Conosciamo il relatore: il giornalista Ignazio Ingrao

Ignazio Ingrao è nato a Roma il 29 novembre 1969 ed è giornalista e scrittore. Attualmente in Rai, è stato autore e conduttore della trasmissione televisiva “A sua immagine”, in onda su Raiuno, caposervizio e vaticanista del settimanale Panorama. Durante questi anni ha firmato numerose inchieste sull’archivio del “cacciatore di spie” padre Robert Graham, su Pio XII e le foibe, sui cattolici dopo la fine della Dc e sugli intrecci tra Chiesa e finanza. Giovedì scorso è stato il relatore del primo incontro de “I Martedì d’Avvento” 2020.

Il cambiamento d’epoca e la Chiesa di papa Francesco in 10 punti

Next Prev

Tempesta

«Siamo stati presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa. Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda» Papa Francesco, 27 marzo 2020

Fratelli

«In nome di questa fratellanza lacerata dalle politiche di integralismo e divisione e dai sistemi di guadagno smodato e dalle tendenze ideologiche odiose, che manipolano le azioni e i destini degli uomini». Documento sulla fratellanza umana, Abu Dhabi, 5 febbraio 2019

Povertà

Nell’ultimo anno l’incidenza dei “nuovi poveri” è passata dal 31% al 45%. Tra marzo e maggio 2020, in piena emergenza pandemia, circa 450 mila persone sono state sostenute dalle Caritas diocesane. Rapporto Caritas 2020 su povertà ed esclusione in Italia

Clima

Papa Francesco scrive: «Non ci sono due crisi separate, una ambientale e un’altra sociale, bensì una sola e complessa crisi socio-ambientale». Enciclica “Laudato Si’” al numero 139, anno 2015

Migranti

«Siamo una società che ha dimenticato l’esperienza del piangere, del “patire con”: la globalizzazione dell’indifferenza ci ha tolto la capacità di piangere!» Papa Francesco Lampedusa, 8 luglio 2013

Politica

«La suddivisione della società in due gruppi antagonisti – il popolo puro e le élite corrotte – è alla base dell’ideologia populista» p. Bartolomeo Sorge in “Perché il populismo fa male al popolo. Le deviazioni della democrazia e l’antidoto del ‘popolarismo’” – con C.Tintori ed. Terra Santa

Futuro

«Uno dei peccati  che a volte  si riscontrano nell’attività  socio-politica  consiste nel privilegiare gli spazi di potere  al posto dei tempi  dei processi». Esortazione Apostolica “Evangelii Gaudium” al numero 223, anno 2013

Donne

«Oggi c’è bisogno di allargare gli spazi di una presenza femminile più incisiva nella Chiesa, e di una presenza laica, si intende, ma sottolineando l’aspetto femminile. […] Dobbiamo promuovere l’integrazione delle donne nei luoghi in cui si prendono le decisioni importanti» Papa Francesco, Angelus del 11 ottobre 2020

Verità e storia

Già Giovanni Paolo II scriveva: «Questa è la strada da seguire: bisogna non perdere la passione per la verità ultima e l’ansia per la ricerca, unite all’audacia di scoprire nuovi percorsi» San Giovanni Paolo II Enciclica “Fides et Ratio”, 1998

Trasparenza

Da più parti si legge una crescente richiesta di trasparenza alla Chiesa, sia dall’esterno che dall’interno di essa. Basti pensare agli scandali legati alla finanza, alla speculazione, agli episodi di abuso spesso taciuti, ai complotti e ai giochi di potere della Curia romana, ma anche a livelli più locali.

Next Prev

La seconda puntata, andata in onda martedì 15 dicembre, ha avuto come ospite Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio che ha dialogato sul tema Il cambiamento d’epoca nel mondo durante e dopo la pandemia. Le due puntate de “I Martedì d’Avvento” 2020 sono disponibili sul canale YouTube della Diocesi di Alessandria, al link bit.ly/YTdiocesiAL.

Leggi anche gli altri articoli sui Martedì d’Avvento 2020:

Check Also

Colui che viene dopo di me è più forte di me

Dall’Angelus di papa Francesco Cari fratelli e sorelle, buongiorno! Nel Vangelo di questa seconda domenica …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: