Home / Alessandria / Ricerca infermieristica nel nostro ospedale
Clicca e abbonati

Ricerca infermieristica nel nostro ospedale

Azienda ospedaliera

Dietro all’Unità di ricerca delle professioni sanitarie (Urps) dell’ospedale di Alessandria c’è una figura che nell’arco di pochi anni ha registrato cambiamenti ed evoluzioni radicali: l’infermiere. Oggi è una professione a tutto tondo, il percorso di studio è universitario e la specializzazione è entrata nella quotidianità. L’ultimo salto di qualità è avvenuto nel 2018 proprio con la nascita dell’Urps, progetto nato nell’ambito dell’Infrastruttura ricerca, formazione e innovazione (Irfi) dell’azienda ospedaliera.

La realtà alessandrina

Il coordinamento dell’Unità di ricerca è affidato a Tatiana Bolgeo, classe 1964, dottorato di ricerca in scienze infermieristiche e sanità pubblica e un’esperienza professionale tutta interna all’ospedale del capoluogo, dalla geriatria dove ha iniziato a lavorare, alla chirurgia e infine alla neurologia.

Poi è iniziata una nuova esperienza professionale e di vita: «La nostra professione è cambiata radicalmente, l’assistenza personalizzata, a trecentosessanta gradi, del paziente deve essere una normalità, se prima la cura era per compiti, ora deve essere per obiettivi, l’interdisciplinarità deve appartenere alla pratica quotidiana così come la collaborazione con i medici, come è giusto che avvenga fra professioni sanitarie che hanno un solo obiettivo: la cura e l’assistenza ottimale al paziente» racconta Bolgeo, che poi aggiunge: «L’obiettivo è attivare competenze specifiche in ambito metodologico e creare un luogo di riferimento per le problematicità, le criticità e anche i successi, strettamente integrati e correlati all’organizzazione infermieristica stessa, fulcro e centro dell’azione dei professionisti sanitari».

Un’eccellenza in Italia

L’Urps è impegnata nel migliorare la pratica e la sicurezza dei pazienti assistiti attraverso «una maggiore integrazione fra la clinica e le più recenti prospettive di innovazione e di ricerca presenti in campo infermieristico». Le progettualità attivate sono tutte trasversali e interessano più strutture aziendali. Particolare attenzione è posta alla linea di ricerca sulle patologie ambientali e quella sul Covid-19, in collaborazione con l’Asl Al e l’Università del Piemonte orientale e a centri di livello nazionale e internazionale. Quella di Alessandria è una delle cinque Unità di ricerca per le professioni sanitarie in Italia, impegnata «a sviluppare conoscenze specifiche per migliorare l’assistenza al paziente e il rapporto con i suoi familiari, con una ricaduta positiva in termini di cura sull’intera comunità».

Leggi anche:

Check Also

Il dottor Mario Dealessi all’ospedale di Tortona

Medicina interna e Pronto soccorso Il dottor Mario Dealessi (nella foto qui sotto), 64 anni, …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: