Home / Alessandria / Sport / Grigi / Cercasi riscatto

Cercasi riscatto

“La testa e la pancia” di Silvio Bolloli

La sconfitta di Como rientra nel novero di quegli incontri che valgono più del mero punteggio di un week-end ad avanzamento zero in classifica perché costringono ad alcuni interrogativi e a conseguenti bilanci.

Nel caso di specie, dopo otto giornate di campionato, una piuttosto mesta terz’ultima posizione di classifica e una statistica che fa poco impazzire dal punto in termini di goals all’attivo e desta più d’una preoccupazione sul piano di quelli subiti (ove i Grigi occupano la penultima postazione), sta apparendo di tutta evidenza come il mercato estivo non abbia portato nessun giocatore fino ad ora convincente, ovvero in grado di far la differenza.

È chiaro: il campionato è ancora fresco (qualcuno direbbe giovane) e dunque il talento dei nuovi ancor potrebbe prevalere e, in almeno alcuni casi, regalarci piacevoli smentite ma per adesso la risposta fornita dal campo permane ineludibile. E poi, a complicare ancor più la situazione, si sono aggiunte certe discutibili scelte tattiche di quello che resta comunque un allenatore di qualità, quel Moreno Longo che, se da un lato ci ha restituiti alla gloria della Serie B, dall’altro sta destando qualche perplessità.

Lasciamo pure stare il turbillon di uomini di centrocampo cui abbiamo sin qui assistito nella spasmodica ricerca di individuare il miglior assetto; è soprattutto in attacco che l’allenatore dovrebbe illustrare le ragioni del mancato utilizzo di un grande attaccante quale Arrighini (che, peraltro, la Serie B la conosce bene) ovvero di un elemento del calibro di Corazza che, partito col botto, si è trovato inspiegabilmente relegato in panchina con conseguente crollo delle statistiche delle reti all’attivo di tutta la squadra e concreto rischio di analogo cedimento sul piano delle motivazioni. L’augurio, per il momento, è che la Calabria continui a portar bene e, dopo la vittoria con il Cosenza, ne regali un’altra a scapito del Crotone: ma i dubbi restano…

Leggi anche:

Check Also

Stile Juventus

“La testa e la pancia” di Silvio Bolloli Un commentatore sportivo non dovrebbe mai lasciar …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: