Home / Chiesa / La conversione del cuore e gli strumenti del Sinodo
Cena di Gesù ad Emmaus con due discepoli (Caravaggio)

La conversione del cuore e gli strumenti del Sinodo

Il primo passo del Sinodo

«Carissimi fedeli tutti, nella nostra fase sinodale diocesana dobbiamo avere il coraggio della verità nell’affrontare i problemi delle nostre comunità evitando depistanti tentativi apologetici.
Per un vero cambiamento (conversione), c’è bisogno di una schiettezza nel mettere a fuoco le proprie colpe dinanzi al Vangelo, nel riconoscerle come comunità e nel trovare soluzioni non nell’ordine tecnico, ma in un rinnovato spirito di fede in Dio»

Lettera pastorale “Sarete per me un regno di sacerdoti”, n. 38

In questa porzione di Lettera pastorale è descritto il primo passo di questo cammino, il più difficile dei molti che faremo insieme perché significa scegliere di voler camminare, accettare “le nostre colpe dinanzi al Vangelo” con la consapevolezza che con questo primo passo ci avviciniamo anche alla Misericordia di Dio. Come nel sacramento della riconciliazione, i peccati e gli errori ci sono sempre perdonati, ma occorre riconoscerli e affrontarli con coraggio per non ricaderci e per non farci vincere dalla paura. Questo è il primo passo. In tutti gli altri potremo trovare le risorse, le soluzioni e la fantasia necessaria per completare il nostro percorso, insieme.

Come funzionano le Unità?

Arrivati a questo punto della vostra lettura vi starete chiedendo: come funzionano queste nuove Unità pastorali? Spero di non spaventarvi dicendo che nessuno sa ancora rispondere a questa domanda. O meglio, il nostro pastore conosce la strada che porta a questa risposta, ma solo insieme possiamo raggiungerla. Per questo cammino ci sono alcune coordinate che dobbiamo seguire: essere perseveranti nel seguire l’insegnamento degli apostoli, nella comunione, nello spezzare il pane e nelle preghiere. Le prime tappe di questo cammino sono gli incontri con il Vescovo, durante i quali tutte queste parole diventeranno azioni concrete a partire dalla mission delle Unità pastorali: mettersi al servizio delle persone. Il primo strumento concreto sono proprio i Filoni pastorali, ovvero gli ambiti dell’azione pastorale che essenzialmente riguarda il servizio alle persone, alla comunità, alle fragilità e il servizio materiale (qui sotto trovate lo specchietto con le specifiche).

Una volta definiti i Filoni, si tratta di discutere e definire l’organizzazione concreta delle risorse e delle persone. In che modo? Con tre semplici passi: pregare lo Spirito Santo perché ispiri vecchi e nuovi collaboratori e faccia “ardere loro il cuore”, creare percorsi di formazione per i laici e i sacerdoti che scelgono di vivere la comunità e infine dare il via a vecchie e nuove attività in maniera condivisa. Insomma, si tratta di una fantastica avventura nella quale è fondamentale fidarsi di Dio e dei pastori che, guidati dal nostro Vescovo, ci accompagneranno verso la sfida più grande che la Chiesa abbia vissuto negli ultimi decenni: il cambiamento a immagine di Dio.

Enzo Governale

«E voi, volete camminare con me?»

Una domanda semplice, ma che interroga profondamente la nostra vita. Camminare significa muovere tutto il corpo e non solo i piedi; significa metterci faccia, tempo, amore, significa metterci la nostra relazione con Dio perché sia il vero motore di questa decisione. Qui a destra potete trovare i Filoni pastorali, che il nostro Vescovo cita nel suo messaggio: tra questi avremo modo di dare il nostro contributo, ciascuno secondo le proprie capacità. Rispondere “sì” a questa domanda significa anche trovare il proprio posto nella comunità: qual è il tuo?

  • Servizio alle persone

Preparazione al Battesimo
Iniziazione cristiana
Oratorio e gruppi sportivi
Dopo Cresima
Giovani
Preparazione al Matrimonio
Gruppi famiglia
Catechesi degli adulti
Anziani

  • Servizio alla comunità

Liturgia e animazione Messa
Comunicazione
Gruppi di preghiera
Associazioni e movimenti
Cori parrocchiali
Consiglio pastorale

  • Servizio alle fragilità

Carità
Malati

  • Servizio materiale

Affari economici
Manutenzione e sacrestia

Un cammino, una pagina e il materiale

Tutto il materiale, le schede per gli incontri, le tracce, così come i video con il discorso integrale del nostro Vescovo e di don Stefano sono disponibili sulla pagina dedicata. Digita diocesialessandria.it/sinodominore2022. La pagina verrà aggiornata durante questo cammino sinodale.

Leggi anche:

Check Also

Colui che viene dopo di me è più forte di me

Dall’Angelus di papa Francesco Cari fratelli e sorelle, buongiorno! Nel Vangelo di questa seconda domenica …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: