Home / Alessandria / Sport / Grigi / Lo spocchioso presidente

Lo spocchioso presidente

“La testa e la pancia” di Silvio Bolloli

Un po’ di tempo fa qualcuno affermò che, pur non condividendo l’altrui opinione, sarebbe stato pronto a dare la vinta pur di consentire all’interlocutore di esprimerla. Ligio a questa massima, che è anche principio di civiltà, credo che tutte le idee siano meritevoli di ascolto e rispetto ma ritengo anche che tutto debba avere un limite.

Per questo mi ha molto colpito il comunicato di un gruppo di tifosi Grigi che, dopo aver apostrofato il Presidente (nonché proprietario) dell’Alessandria Calcio con l’appellativo di cui al titolo (con l’aggiunta di un bell’«incapace»), ha preso espressa posizione contro la «chimera dei risultati turandosi il naso» per ragioni d’infantile narcisismo.

Ora, sulle critiche nulla quaestio: io stesso, a più riprese e nel corso degli anni, avevo evidenziato un utilizzo non ottimale delle risorse che avrebbero dovuto permettere ai Grigi di raggiungere l’agognato obiettivo della cadetteria quantomeno alcuni anni addietro e poi, una volta conseguitolo, magari di conservarlo un po’ più a lungo. Ma se invece parliamo di “chimera del risultato” allora, anche con tutta la buona volontà, la mia comprensione si ferma. Ma come? Ma a qual è il fine ultimo di chi ama una maglia se non quello di vederla vincere, a prescindere da chi ne sta al timone?

Se, invece, il concetto è: meglio perdenti senza Di Masi che vincenti con Di Masi, allora torno al celebre motto con cui ho dato il “la” a queste poche righe. Rispetto ma non solo non condivido, neppure comprendo…

Leggi anche:

Check Also

La nazionale di Paratriathlon nel basso Piemonte

Sport La nazionale di Paratriathlon, dopo il world series in Canada, si è goduta il …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: