Home / Scout / Randonnée sul fiume Po, una bella avventura… per tutti

Randonnée sul fiume Po, una bella avventura… per tutti

Valenza

Domenica 18 settembre torna, per l’undicesimo anno consecutivo, la Randonnée sul fiume Po, l’evento che ogni anno porta centinaia di persone a scoprire il “lungo fiume”. Dal 2011 gli scout del Gruppo Agesci Valenza 1 mettono in campo le loro competenze per poter rendere il tratto di Po da Valenza a Bassignana alla portata di tutti, grandi e piccini, esperti e neofiti. Negli ultimi anni, nonostante il Covid, la Randonnée è stata un successo, arrivando ai 200 partecipanti del 2021: quasi come nel 2019. Basta la voglia di mettersi in gioco e di lanciarsi in questa avventura. La Randonnée (termine francese per “passeggiata”) nasce su intuizione di Luciano Garavelli, valenzano e grande esperto vogatore di barcé.

Nel 2011, insieme con gli scout del Gruppo Agesci Valenza 1 diede il via a questa manifestazione, cresciuta anno dopo anno, sia in numeri sia in organizzazione e sicurezza. Anche dopo anni, tornare sul fiume è un’emozione, un misto tra gioia, avventura e stupore. Un’occasione per riscoprire quanto sia prezioso questo ambiente e, magari, per imparare a prenderci cura del Creato. Fin da subito la Randonnée è stata anche occasione per fare rete tra le realtà del territorio, tra le istituzioni e le associazioni di volontariato, condividendo competenze e professionalità. Un evento in cui la sicurezza è messa al primo posto, con l’aiuto prezioso della Protezione civile alpina e della Croce Rossa Italiana.

Come ormai da tradizione, già dal pomeriggio di sabato 17 l’area ai piedi del Ponte di Ferro, sulla riva sinistra del Po si popolerà di scout, anche dai Gruppi Agesci Valenza 2, Alessandria 1 e Novi-Tortona, e di amici che con pali di legno, corde, fusti di plastica assembleranno le iconiche zattere. Spazio anche alla fantasia con l’assemblaggio degli auto-costruiti: negli anni se ne sono viste di tutti i colori, dai kayak di bottiglie di plastica a una nave dei pirati realizzata interamente con materiale di recupero. Anche quest’anno l’iscrizione può essere fatta online (tutti i dettagli al link bit.ly/Randonnee2022), e sarà possibile accedere alla segreteria già nel pomeriggio di sabato. Alle 18.30 i lavori si fermeranno per lasciare spazio alla Celebrazione Eucaristica in riva al fiume, in pieno stile scout.

Domenica 18 settembre è il grande giorno: appuntamento alle 8.45, sempre al Ponte di Ferro, lungo la provinciale 494. Dopo la suddivisione in equipaggi, ci si prepara per la discesa fluviale. La partenza è prevista per le 10.30. Come ogni anno, la sicurezza in acqua dei partecipanti verrà garantita dai soccorritori fluviali della Protezione civile alpina (tra loro sette Capi scout) brevettati presso la Scuola nazionale di formazione soccorso e salvamento fluviale e alluvionale Rescue project di Caldes (TN) e affiancati dagli Operatori polivalenti di salvataggio in acqua della Croce Rossa Italiana.

Quando le zattere, le canoe, i kayak e i tradizionali barcé saranno in acqua, inizierà la discesa lungo il fiume Po, immersi nel verde e nella natura. Ogni anno, sia tra i neofiti sia tra i più assidui, si mescolano stupore per i panorami, voglia di avventura e un pizzico di goliardia. Dopo un paio d’ore di navigazione, l’approdo sarà sulla spiaggia di Bassignana. A seguire, pranzo con modalità “pic-nic” a Rivarone, presso la Base fluviale scout “Moka” dove le associazioni rivaronesi Arca, Soms e Pro Loco proporranno gustosi panini caldi, sia di carne sia vegetariani. In alternativa è possibile portarsi il pranzo da casa.

E poi, spazio alla festa con le premiazioni per le diverse categorie: per l’equipaggio più numeroso, quello più colorato, l’imbarcazione più innovativa, i bimbi più piccoli e tanti altri. L’edizione 2022 della Randonnée sul fiume Po ha uno scopo in più: i proventi dell’evento aiuteranno un giovane scout del Gruppo Valenza 1 a partecipare al 25° World Scout Jamboree che si svolgerà dal 1° al 12 agosto in Corea del Sud. Il Jamboree nasce come occasione per tutti gli scout del mondo di incontrare i loro coetanei e di tessere legami che superino le frontiere, in un clima di fratellanza che, per sua natura, contrasta l’idea di guerra e prevaricazione di uno Stato su un altro. Sembrano piccoli passi, ma sono fondamentali per costruire la pace. L’evento è realizzato con il supporto e il patrocinio dei Comuni di Valenza, Rivarone e Bassignana.

Per maggiori informazioni: valenza1@piemonte.agesci.it o 333 33 79 548 o al link bit.ly/Randonnee2022.

Giorgio Ferrazzi

Leggi anche:

Check Also

San Massimo e i 400 anni del Duomo

Valenza festeggia il santo patrono e il suo duomo Martedì 24 gennaio è stato presentato …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: