Home / Alessandria / Ad Alessandria terapie intensive vuote

Ad Alessandria terapie intensive vuote

Covid-19

Al 10 giugno non ci sono posti letto occupati da pazienti Covid-19 nelle terapie intensive degli ospedali dell’Azienda Sanitaria di Alessandria. A quella data risultano 18 posti letto occupati da pazienti in media intensità o in attesa di test.

La situazione è ben diversa rispetto a un anno fa: quando i posti letto occupati per Covid nelle strutture dell’Asl Al e nelle strutture private accreditate erano 38, con 4 ricoverati nelle terapie intensive. Le vaccinazioni procedevano a pieno ritmo ed erano prossimi alla somministrazione anche gli over 50.

Grazie ai vaccini fatti, dall’inizio della campagna nei centri vaccinali dell’Asl Al, sono state praticate 1.007.934 vaccinazioni, di cui 355.294 prime dosi, 328.569 seconde, 294.323 terze dosi e 29.748 quarte dosi. A tutti gli assistiti over 80 e pazienti fragili over 60, che hanno maturato i 120 giorni dalla terza dose, è stato inviato un sms con una proposta di appuntamento per la quarta dose.

Per accelerare anche l’Asl Al, dall’8 giugno, pratica le vaccinazioni ad accesso diretto nelle ultime due ore di attività, tutti i giorni di apertura negli ambulatori distrettuali di Alessandria, Novi Ligure, Ovada, Casale Monferrato, il Movicentro di Acqui Terme, la palestra comunale di Valenza, la sala Remotti di Tortona. La campagna procede in linea con il primato della Regione. Sono oltre 235 mila quelle somministrate e più del 70% degli over 80 ha aderito alla seconda dose booster.

È l’unico modo per vivere il Covid da asintomatici. I ricoveri ordinari in tutto il Piemonte oggi sono 251, mentre in terapia intensiva, nelle altre province, sono 15 i ricoverati.

Leggi anche:

Check Also

Nelle difficoltà il volontario è una fiammella di speranza

Caritas diocesana Giampaolo Mortara, direttore della Caritas diocesana, è assai noto ai lettori di Voce. …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: