Home / Alessandria / La città si muove a ritmo Latino
Clicca e abbonati

La città si muove a ritmo Latino

ALFESTIVAL

Un weekend di musica e piatti tipici

La prima edizione di “ALfestivAL – Festival LatinoAmericano” si svolgerà in viale Milite Ignoto ad Alessandria da venerdì 5 a domenica 7 luglio. «Si concretizza l’idea, nata qualche anno fa, di creare un evento unico per la Città di Alessandria – ha dichiarato il vicesindaco Davide Buzzi Langhi – e la specificità di questo Festival sta proprio nel fatto che sia dedicato alla cultura dei popoli dell’America Latina, alle tradizioni, al cibo, alle musiche. Ecco le ragioni e i motivi ispirativi alla base della realizzazione della prima edizione del Festival LatinoAmericano per la città e il territorio provinciale di Alessandria: una kermesse che è stata denominata “ALfestivAL LatinoAmericano”». Ideato dall’associazione “Piacere DiVino”, il Festival – che ha ottenuto il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Alessandria – si avvale della collaborazione e organizzazione artistica di Matteo Ferrari, Andrea Taglietti e Luca Picotti.

Nell’area Festival ci sarà la possibilità di poter degustare piatti tipici dei Paesi Latino-Americani (con ricette argentine, brasiliane, peruviane e non solo…). Vi saranno due postazioni bar con cocktail e anche un’area con panini, hamburger, pizza e farinata. Una zona della area Festival sarà adibita inoltre all’esposizione di banchi con diverse attività commerciali che proporranno al pubblico i propri prodotti. E poi la musica, con Salsa, Bachata, Merengue e Reggaeton, ma anche generi musicali come la Kizomba, il Tango Argentino e il Country. «Tutte le serate del Festival – hanno sottolineato gli organizzatori Claudio Rossi, Matteo Ferrari, Andrea Taglietti e Federico Panico – saranno caratterizzate anche da un particolare evento, un “party” dentro al party: dalle ore 0.30 fino alla chiusura dei cancelli, ci sarà il “Silent Party”. Si tratta di un’idea simpatica, coinvolgente e unica per potersi godere ancora qualche ora di musica senza disturbare chi, magari, stia già dormendo». Orario di apertura dalle ore 18 con chiusura alle 2, l’ingresso costa 2 euro a persona per adulti e bambini sopra i 6 anni.

Check Also

Ritorna “A suma tüc Gajóud”

Museo etnografico “C’era una volta” La nona edizione del concorso dialettale alessandrino Si terrà sabato 19 …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: