Home / Alessandria / Sport / Grigi / Grigi, ok all’iscrizione in C. E primi addii…

Grigi, ok all’iscrizione in C. E primi addii…

Ancora nessuna certezza sul passaggio di proprietà

Sono di una settimana fa le ultime notizie certe che riguardano il futuro dell’Alessandria: entrambe importanti, anche se per aspetti differenti. La prima infatti concerne la smentita «con fermezza» delle voci relative a imminenti procedure inerenti la sottoscrizione di accordi circa il passaggio di proprietà della società, così come i riferimenti e le cifre dei contratti attualmente in essere dei calciatori tesserati: nessuna conferma, dunque, in merito a una trattativa che dovrebbe essere ancora in piedi e che consentirebbe la vendita a un gruppo in grado di fare «come e meglio di me», per usare le parole del presidente Di Masi.

La seconda invece riguarda l’aspetto più tecnico, legato alle verifiche effettuate da Co.Vi.Soc. e Commissione criteri infrastrutturali e sportivo-organizzativi, che hanno ufficializzato il parere favorevole alla documentazione presentata dall’Alessandria, concedendo le licenze nazionali previste per la partecipazione alla prossima stagione agonistica. E qui sta il punto di domanda più grande, perché le settimane scorrono via veloci e siamo arrivati a quella che dovrebbe precedere il ritrovo per l’inizio delle attività pre-campionato. Al momento in cui scriviamo, non ci sarebbe stato alcun incontro tra la dirigenza e Moreno Longo, legato da un anno di contratto e quindi, in assenza di indicazioni diverse, destinato a essere la guida tecnica di un gruppo però tutto in divenire.

Il primo a salutare è Riccardo Chiarello (a destra, nella foto), destinazione Cesena, al quale dovrebbero aggiungersi Corazza e Prestia, con Pierozzi di rientro alla Fiorentina. Se insomma il «liberi tutti di accasarsi altrove» di Di Masi comincia a sortire i suoi effetti, l’unica certezza è data dall’ufficializzazione di Corrado Buonagrazia come nuovo responsabile del settore giovanile al posto di Massimo Cerri, a cui la società ha rivolto «un sincero ringraziamento per la professionalità, la competenza e le doti tecniche e umane con cui ha svolto il proprio incarico».

Marina Feola

Leggi anche:

Check Also

Ambizioni (da ritrovare) cercansi

“La testa e la pancia” di Silvio Bolloli Punto primo: le trattative per la vendita …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: