Home / Alessandria / Sport / Grigi / I Grigi nella tana della «cenerentola» Prato per vincere
Clicca e abbonati

I Grigi nella tana della «cenerentola» Prato per vincere

Nel giorno del compleanno numero 106, iniziato con il successo dell’iniziativa EntraAlMocca, l’open day che ha permesso a oltre seicento persone di vivere e visitare i luoghi e gli spazi dove la squadra – e non solo – prepara le partite, il campo regala una festa a metà perché, contro il Monza di Zaffaroni, Gonzalez e compagni non vanno oltre lo 0-0. Mister Marcolini, in virtù dell’impegno settimanale in Coppa, rimescola le carte, facendo esordire Blanchard insieme con Piccolo in una difesa con Barlocco a sinistra e Sciacca a destra, fa rifiatare Nicco in mezzo schierando Ranieri e in attacco, con Russini a sinistra, la punta centrale è Fischnaller, con Chinellato inizialmente in panchina. Nei novanta minuti le squadre sostanzialmente si equivalgono, per un risultato che alla fine appare giusto. “Io questo punto me lo tengo stretto – il primo pensiero del tecnico in sala stampa – perché quando non si riesce a vincere, bisogna essere bravi a non perdere. Di fronte avevamo una squadra che sa far giocare male le avversarie limitando gli spazi e va dato loro merito per l’organizzazione e la dinamicità. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile e così è stato: è per questo che il punto ce lo prendiamo e ce lo portiamo a casa”. Un punto che significa comunque nono risultato utile consecutivo e che permette ai grigi di salire a quota 35 in una classifica in cui, nella giornata in cui la capolista Livorno (51) ha riposato, il Siena ha accorciato le distanze a due lunghezze, imponendosi (1-0) a Gorgonzola. Torna in corsa anche il Pisa (47), forte del successo eclatante (4-3) ottenuto a Olbia sull’Arzachena, mentre scivola al quarto posto la Viterbese (45), sconfitta 3-1 a Piacenza dal Pro. Tutte e tre le inseguitrici hanno però una partita in più rispetto all’undici di Sottil.  L’Alessandria resta appaiata al Monza, ma si fa raggiungere al sesto posto dall’Olbia (vittorioso 2-1 in casa della Pistoiese) e superare di un punto dalla Carrarese, che in casa ha travolto (4-0) il Prato. E, se al momento in cui chiudiamo il giornale per andare in stampa non conosciamo il risultato della gara di andata della semifinale di Coppa Italia di ieri sera con il Pontedera, sarà proprio il fanalino di coda Prato il prossimo avversario domenica, in una giornata in cui il Livorno sarà di scena ad Arezzo, il Siena ospiterà l’Olbia e il Pisa la Lucchese, mentre a riposare sarà la Carrarese. Allo stadio “Ettore Mannucci” di Pontedera – il LungoBisenzio é infatti indisponibile per lavori – fischio di inizio alle 14.30. Marcolini dovrà fare a meno degli squalificati Celjak e Gazzi.

Marina Feola

About Alessandro Venticinque

Check Also

Monferrato Rugby – I “Leoncini” vincono e convincono

I campionati di Serie B e C2 hanno osservato un turno di riposo per l’impegno …

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: