Home / Prima pagina / Granello di senape / La percezione ai tempi della comunicazione #granellodisenape
Clicca e abbonati

La percezione ai tempi della comunicazione #granellodisenape

Passeggiando per la città è possibile ammirare manifesti elettorali, banchetti e piccoli comizi cittadini. Se ci dovesse capitare la disgrazia di cenare con la televisione accesa potremmo godere della fantasia di molti politici. Ma cosa abbiamo capito veramente delle loro intenzioni? I programmi elettorali sono praticamente tutti simili, la differenza sta nella percezione che riescono a dare della società. Prendiamo il tema dei migranti, il più duro utilizzato dai politici; qual è la nostra (a volte anche la mia) percezione? Un’invasione. Si vedono solo immigrati in giro. Ora, proviamo a usare i numeri. I migranti, nel mondo, sono circa 60 milioni, dei quali circa 2 milioni rifugiati in Europa. Di questi, 60.000 in Italia e (al 30 ottobre 2017) 1.700 nella nostra provincia. Ben 170 ad Alessandria. Praticamente, uno ogni 500 abitanti: invasione? Come accade spesso, anche la delinquenza è “delegata” ai migranti, (il 30% dei detenuti non è nato in Italia): ma se anche facessimo sparire tutti gli stranieri, la delinquenza continuerebbe a esserci. Forse un politico illuminato potrebbe dirci che aumentando la prevenzione, a partire dai più giovani, sarà possibile avere meno delinquenza. Personalmente, cerco di migliorare la vista e di non fermarmi alla percezione, perché Gesù è stato chiaro: tutto quello che non abbiamo fatto a uno solo di questi più piccoli, non lo abbiamo fatto a Lui.

Dati: openmigration.org

Enzo Governale

About Alessandro Venticinque

Check Also

La vocazione è una chiamata alla felicità – l’Editoriale di Andrea Antonuccio

Care lettrici, cari lettori, per questo numero di Voce abbiamo deciso di “aprire” con la …

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: