Home / Alessandria / Il Contastorie, la cultura in tutte le sue forme

Il Contastorie, la cultura in tutte le sue forme

L’Associazione Culturale Il Contastorie, premio Andersen 2007, da settembre 2017 ha organizzato letture, spettacoli, incontri con autori e illustratori, corsi di fumetto, corsi di teatro, corsi di formazione per docenti di ogni ordine e grado. Tutte le domeniche, al pomeriggio, la sede è aperta per proporre letture animate e sceniche, condotte da professionisti e da volontari dell’associazione; presentazione di libri, alla presenza di scrittori tra i più amati; laboratori che vedono impegnati in modo creativo i bambini con gli adulti che li accompagnano. Per i numerosi iscritti, si sono svolti corsi di fumetto, con realizzazione di esposizione finale dei lavori a Librinfesta, condotti dalla nota maestra d’arte Irene Cavalchini. Il Laboratorio teatrale, realizzato dall’attore e regista Luca Zilovich, ha visto protagonisti bambini, ragazzi e adulti.

Nell’ambito della formazione per insegnanti, educatori, bibliotecari, l’associazione ha promosso, per il quinto anno consecutivo, una riflessione su possibili chiavi di lettura del processo formativo, fornendo spunti teorico-pratici per l’aggiornamento, creando tavoli di lavoro e buone pratiche di confronto interprofessionale e occasioni di dialogo con le realtà del territorio. Ai numerosi docenti degli Istituti scolastici di Alessandria e provincia sono stati proposti spunti di riflessione, metodologie ed esperienze sul campo. Gli incontri, patrocinati dal Miur (Usr Piemonte), coordinati da Lisa Devincenzi, insegnante e museum educator, e da Chiara Taverna, vicepresidente dell’associazione, si sono svolti nel periodo compreso tra novembre 2017 e febbraio 2018 a cura di esperti che hanno offerto la propria disponibilità e professionalità in un’ottica di rete tra realtà culturali del territorio o ad esso collegate. In collaborazione con la Biblioteca civica alessandrina, nell’ambito del Progetto “Nati per leggere”, sono stati realizzati eventi preparatori a Librinfesta 2018 dedicati alla lettura di storie grandi e piccine, narrate sussurrando o a voce alta: l’incontro con l’autore, illustratore e musicista Massimo Sardi e il corso di lettura ad alta voce a cura di Emanuela Nava, scrittrice, attrice, copywriter, sceneggiatrice tv. Le iniziative di formazione si sono concluse durante il festival con reading e appuntamenti letterari, occasione di ulteriori approfondimenti e, subito dopo, a “Librinfesta Off ” con un laboratorio creativo per docenti a cura del noto illustratore, scrittore e artista di origine curda, Fuad Aziz. Evento principale dell’anno, e approdo di tutti i percorsi, dunque, la quindicesima edizione di “Librinfesta Alessandria” 2018 dal titolo Marea. Il mare unisce le terre che separa. La manifestazione si è svolta con incontri, spettacoli, laboratori, mostre e attività a tema, dal 17 al 21 aprile, e ha visto la partecipazione di autori tra i più importanti del panorama letterario per ragazzi e di numerose associazioni locali. Sempre presente l’Offi cina didattica del Museo Luzzati.

Immancabile e preziosissimo il supporto dei giovani dell’associazione “I volontari del Contastorie”, caratterizzati da magliette gialle, solari come il loro volto. Paese ospite la Grecia, con tutto il fascino della sua storia, della letteratura, dei miti, dei paesaggi e delle tradizioni antiche. Novità speciale la notte in biblioteca, in sacco a pelo tra le storie e i personaggi dei libri letti da Sergio Guastini, il libraio magico, ramingo e notturno di Sarzana. Librinfesta con questa edizione si è confermato come appuntamento atteso dalle scuole e dalla città. In linea con le attività svolte e con i valori a cui queste si ispirano, l’associazione ha organizzato a conclusione dell’anno scolastico, per il sesto anno consecutivo, un mese di laboratori estivi mattutini artistici, ludici, didattici e spettacolo con lettura teatrale. Irene Cavalchini e Luca Zilovich, coadiuvati da volontari, hanno offerto con successo proposte diversificate ogni giorno, volte a stimolare la creatività e la fantasia dei bambini da 6 a 12 anni. Ogni settimana è stata caratterizzata da un tema: gli animali, brividi estivi, i gialli, fantascienza. Tutte le attività del Contastorie sono volontarie e sostenute da Enti pubblici e privati. La Fondazione Crt, la Fondazione CrAl e la Fondazione Social hanno contribuito alla realizzazione di diversi eventi.

Il prossimo appuntamento, per tutti i soci e per chi vorrà diventarlo o semplicemente conoscerci, è per il 23 settembre con la grande festa d’inaugurazione del nuovo anno insieme, presso la sede dell’Associazione in via Fàa Di Bruno.

About Alessandro Venticinque

Check Also

Protezione civile – “Io non rischio”: pronti e preparati

Il volontariato di Protezione civile, le Istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano …

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: