Home / Alessandria / Tutti i vincitori del 45° Premio Marengo
Clicca e abbonati

Tutti i vincitori del 45° Premio Marengo

Tutti i vincitori del 45° Premio Marengo

187 i vini in gara di 68 aziende differenti tra questi tanti gli alessandrini premiati per il loro lavoro

Sono terminati i lavori di degustazione per la 45a edizione del Concorso Enologico provinciale “Premio Marengo Doc”, organizzato dalla Camera di Commercio di Alessandria insieme con la propria azienda speciale Asperia. Tante le categorie premiate per il Premio Marengo d’Oro 2019. Per la categoria vini spumanti premiato Alta Langa Bianco Extra Brut 2014 – Cuvée Aurora dell’impresa Banfi srl Cantine in Strevi;tra i vini bianchi premiato Gavi del Comune di Gavi 2017 – Etichetta nera dell’impresa La Chiara Società Semplice Agricola di Gavi; mentre per i rossi trionfa Colli Tortonesi Barbera Superiore 2017 – Cascina La Zerba di Volpedo dell’impresa Cantine Volpi di Tortona; nei vini aromatici Strevi Passito 2011 – Reverentia dell’impresa Cà di Cicul di Strevi. A questi si aggiungono anche il premio per la categoria giovani in cui vince Barbera d’Asti 2016 – Filari corti dell’impresa Olivero Daniele di Cassine; per il Premio Marengo Doc Biologico premiata Ovada 2017 dell’impresa Castello di Grillano Az. Agr. Carlotta e Rivarola di Ovada; infine per il premio riservato alle donne ha la meglio Strevi Passito 2011 – Reverentia dell’impresa Cà di Cicul di Strevi. Questi grandi vini fanno parte delle 30 doc e docg di eccellenza alessandrine, e cioè di quei prodotti che, avendo ottenuto almeno 88 punti su 100, accedono alla Selezione Speciale. Ma sono ben 55 i vini che hanno raggiunto il punteggio di 85 su 100 e che pertanto sono stati insigniti del diploma “Premio Marengo Doc”. I campioni di vino presentati al concorso da 68 aziende sono stati complessivamente 187, dei quali 55 per la categoria bianchi, 107 per la categoria rossi, 18 per la categoria aromatici e sette per la categoria spumanti.

«Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti con il 45° Premio Marengo Doc: il maggior numero di vini inviati alla selezione rispetto alle annate precedenti ha dimostrato la vitalità del nostro concorso e l’importanza che esso può avere per promuovere l’intero comparto vitivinicolo provinciale» dichiara il presidente della Camera di Commercio, Gian Paolo Coscia. «Un Gavi e un Alta Langa Spumante si sono confermati tra i migliori vini bianchi, ma significativa è la presenza di un Colli Tortonesi Barbera tra i vincitori del Marengo d’Oro, mentre lo Strevi Passito, oltre al Marengo d’Oro, si è aggiudicato anche il premio “Marengo Doc Donna”. Molto importante mi sembra poi il successo di un Ovada che ha vinto il premio ”Marengo Doc Biologico” e di un Barbera d’Asti che si è aggiudicato il premio “Marengo Doc Giovani”» prosegue Coscia.

«I produttori del territorio lavorano sempre meglio e i frutti dei loro sforzi sono evidenti. Le valutazioni espresse dalle commissioni che hanno degustato i vini in modalità completamente anonima sono state serie e rigorose, nel rispetto del Regolamento del Concorso» dice il cavaliere di gran croce Lorenzo Marinello, presidente onorario nazionale Onav, che ha coordinato il lavoro delle commissioni. Commenta soddisfatto anche Francesco Iacono, direttore nazionale Onav: «È stata la mia prima esperienza al Marengo Doc, come direttore Onav. Un’occasione per conoscere i vini del territorio, per incontrare tecnici e affiliati al mondo delle associazioni del vino che diventano i veri comunicatori delle produzioni locali. Una sinergia di conoscenza ed esperienza che spesso i produttori non comprendono fino in fondo concependo i concorsi enologici come un modo solo per dimostrare chi è il “migliore”».

Check Also

«Un ritorno a scuola nel segno della speranza»

L’esperienza degli assistenti amministrativi «Si parte come si può, non si può danneggiare oltre questo …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: