Home / Vangelo / Buona Domenica / A chi non ha, verrà tolto anche quello che ha
Clicca e abbonati

A chi non ha, verrà tolto anche quello che ha

“I nostri sacerdoti rispondono”

Domenica 15 novembre il Vangelo ci parla della parabola dei talenti (Mt 25,14-30). Ad un certo punto Gesù pronuncia una frase che ad una prima lettura può sembrare quasi “dura”. «Perché a chiunque ha, verrà dato e sarà nell’abbondanza; ma a chi non ha, verrà tolto anche quello che ha». Come va interpretata?

Don Mario Bianchi, parroco a Quargnento e Solero, ci aiuta a capirla e a contestualizzarla: «Questa frase è un detto ricorrente di Gesù: c’è nel Vangelo di Matteo, al capitolo 13 e nel Vangelo di Marco, a proposito della misura con la quale misuriamo. In questo contesto, nel Vangelo di Matteo, Gesù probabilmente sta parlando a una comunità di credenti che provengono dall’Ebraismo. Si aprono al suo messaggio, lo riconoscono, credono in lui: questo permette a loro di entrare in possesso dei beni del regno e prendere parte alla gioia del loro padrone: è questo il premio più grande, al di là della resa dei talenti. Queste comunità di cristiani sono quindi eredi di beni straordinari: il bene più grande è il regno di Dio.

Le comunità ebraiche invece, che restano nella fede del Dio di Israele ma senza aderire a Gesù, non accolgono lui: quindi avevano qualcosa che a loro alla fine poi viene tolto. Non sono all’altezza di questo privilegio e quindi questa eredità, questo bene grande viene dato a chi invece ha accolto Gesù: alla comunità cristiana. La sua la frase quindi suona un po’ come un proverbio e, come tutti i proverbi, condensa quell’insegnamento tratto dall’esperienza, dall’osservazione della realtà: non è una volontà o un’intenzione di Gesù. Ci viene detto questo proverbio perché ci rimbocchiamo le maniche e corrispondiamo con fedeltà e con impegno, qui e ora, al talento che abbiamo ricevuto. Fosse soltanto uno, ma ce lo dobbiamo giocare».

Per guardare il video integrale visita il canale YouTube della Diocesi di Alessandria cliccando qui

Se hai delle domande da fare a Don Mario e gli altri sacerdoti, scrivici a redazione@lavocealessandrina.it

Check Also

Le reazioni dei cattolici al Covid-19

La ricerca Una ricerca: le reazioni dei cattolici al Covid-19 nella Diocesi di Alessandria. All’inizio …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: