Home / Il Contrappello / Politici, selfie, cibo e… litigi!
Clicca e abbonati

Politici, selfie, cibo e… litigi!

Il contrappello di Paolo Massobrio

Nell’articolo di Avvenire pubblicato mercoledì ho fatto qualche riflessione sull’importanza che ha assunto l’enogastronomia nel mondo di oggi. Nelle recenti elezioni, i politici hanno fatto selfie accanto a prosciutti, formaggi e tagliatelle; negli uffici, il venerdì, l’argomento più gettonato sembra essere Masterchef… eppure i media ci dicono di una morìa di negozi allarmante. Pare che senza cibi o litigi non nasca l’interesse della gente. Ma forse ciò è finalizzato a nascondere l’assenza di progetti alla base. Eppure i politici se vogliono restare al potere devono sviluppare qualche nuova idea. Il Manifesto di Assisi, presentato pochi giorni fa, che punta a creare un’economia a misura d’uomo, sembra andare in questa direzione, anche a sostegno dei negozi e dei piccoli centri. Ma non deve restare un gesto isolato, i politici devono impegnarsi a proseguire il discorso, a dare delle risposte e a costruire qualcosa che possiamo definire civiltà.

Check Also

Una preghiera, molte versioni

“La recensione” di Fabrizio Casazza Il sacerdote milanese Matteo Crimella (nella foto di copertina) è …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: