Home / Alessandria / Una cargo bike per recuperare alimenti per i più bisognosi
Clicca e abbonati

Una cargo bike per recuperare alimenti per i più bisognosi

La donazione dei Lions alla Caritas

Una nuova cargo bike, dotata di pedalata assistita e di un ampio cassone che ospiterà gli alimenti freschi invenduti e recuperati dagli esercizi commerciali cittadini, che consentirà di incrementare l’efficienza della raccolta “porta a porta” sia in termini di tempistiche che di soggetti coinvolti. È questa la donazione fatta, lunedì 29 giugno, dai Club Lions del territorio a Caritas diocesana.

Un mezzo di trasporto completamente ecologico, acquistato dai Lions Club Alessandria Host, Alessandria Marengo, Bosco Marengo Santa Croce e Leo Club Alessandria, che aggiunge valore al progetto “Senza Eccedere”, finalizzato a convertire lo spreco alimentare in opportunità per le persone e le famiglie che si trovano in una situazione di estrema fragilità. All’acquisto ha partecipato anche Alessandria Sailing Team.

«Al momento – ha dichiarato Giampaolo Mortara, direttore di Caritas diocesanala raccolta delle eccedenze avviene presso alcuni esercizi cittadini tra panetterie e botteghe alimentari, ci auguriamo che siano nuove e ulteriori le realtà che decideranno di aderire. La cargo bike ci consente, infatti, di aggiungere un tassello totalmente ecologico a un progetto di sensibilizzazione rispetto allo spreco alimentare che si inserisce in un percorso che portiamo avanti da diversi anni e a diversi livelli, con molte volenterose realtà del nostro territorio. Un gesto di attenzione nei confronti degli ultimi, da parte dei Club Lions, tutt’altro che isolato. Non possiamo che sperare che questa attenzione ai più poveri contribuisca a stimolare la solidarietà anche da parte di altre organizzazioni del nostro territorio».

Gli alimenti raccolti saranno destinati alla mensa “Tavola Amica” (leggi anche Conosciamo la Tavola amica) dove potranno essere cucinati per i circa 100 pasti “da asporto” che quotidianamente vengono consegnati alle persone in difficoltà. Alternativamente, saranno consegnati alle oltre 130 famiglie che settimanalmente ritirano (presso la sede Caritas di via delle Orfanelle 25) il pacco alimentare.

Padre Daniele Noè, delegato vescovile per la carità, prima di chiedere al Signore la benedizione della cargo bike e di tutte le persone, ha portato il saluto del vescovo di Alessandria, monsignor Guido Gallese e ha nuovamente ringraziato i Lions: «Recuperare il cibo per avere la possibilità di “recuperare” le persone. Al centro di tutto c’è sempre la persona. Per questo, nel nostro essere cristiani, abbiamo questo intento importante: l’essere attenti, vicini alla presenza di Cristo che si fa prossimo, che è presente nei nostri fratelli. Questa cargo bike è un mezzo per essere attenti alle necessità dell’altro. Grazie per tutto quello che avete fatto e che fate».

Leggi anche:

Check Also

L’Upo è un ateneo di qualità: lo dicono i dati

Dal V report di “AlmaLaurea” L’Università del Piemonte orientale è un ateneo di qualità, con …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: