Home / Alessandria / Vaccini all’ospedale di Alessandria

Vaccini all’ospedale di Alessandria

Azienda ospedaliera

Prosegue anche ad Alessandria la “macchina” della vaccinazione anti-Covid. Dopo l’intervista al dottor Giacomo Bruzzone, responsabile del servizio vaccinazioni dell’Asl alessandrina, abbiamo chiesto alla dottoressa Alida Cotroneo, responsabile della Direzione medica dell’ospedale civile della nostra città.

Dottoressa Cotroneo, quanti operatori dell’Azienda ospedaliera alessandrina sono già stati vaccinati?
«Al 18 gennaio sono stati vaccinati 2478 operatori della Azienda ospedaliera. Quindi parliamo di medici, infermieri, Oss, tecnici, amministrativi e personale di aziende esterne che lavorano in ospedale».

Dove sono stati vaccinati, e chi se ne occupa?
«Sono stati vaccinati in ospedale, nei tre ambulatori predisposti per le vaccinazioni che si trovano al 2° piano. I vaccini vengono effettuati sette giorni su sette, e quindi anche di sabato e domenica, da tre équipe composte ciascuna da due medici, due infermieri e un Oss, che sono al lavoro dalle 9 alle 17».

Qual è l’obiettivo numerico per questa campagna vaccinale?
«L’obiettivo è quello di vaccinare il maggior numero di operatori presenti in azienda, ad oggi i vaccinati sono circa il 72% e la prima fase è in conclusione. La prima somministrazione del vaccino è, infatti, terminata il 27 gennaio».

Ma per chi lavora in ospedale è obbligatorio vaccinarsi?
«La vaccinazione non è obbligatoria ma doverosa. Questo sia per la propria tutela sia per i pazienti che vengono curati, infatti l’adesione da parte del nostro personale sanitario è molto elevata».

Qualcuno ha rifiutato?
«Nessuno ha rifiutato il vaccino».

Tra i vaccinati, alcuni hanno avuto effetti collaterali?
«Gli effetti collaterali sono stati veramente scarsi, ovvero il 2,2% delle persone vaccinate: si tratta prevalentemente di dolori articolari o muscolari, febbricola, cefalea, brividi. Occorre precisare che tali sintomi, peraltro di lieve entità, si risolvono nel giro di 24/36 ore».

Somministrerete il vaccino anche alla gente comune, dopo aver terminato con gli operatori dell’ospedale?
«Stiamo già supportando l’Asl di Alessandria offrendo ogni giorno spazi per le loro vaccinazioni. Sicuramente, quando il Ministero della Salute comunicherà il piano vaccinale per la popolazione generale individuando le priorità per le diverse fasce di età e per categorie, l’Azienda ospedaliera metterà a disposizione i propri operatori al fine di accelerare la vaccinazione per i cittadini».

Leggi anche gli altri approfondimenti sul vaccino:

Check Also

Polizza Unica del Volontariato: un corso del Csvaa

Csvaa Il Csvaa, Centro servizi volontariato Asti e Alessandria, propone un nuovo appuntamento formativo, “Assicurazioni: …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: