Home / Chiesa / Il futuro tra utopia e catastrofe

Il futuro tra utopia e catastrofe

Al via i Martedì d’Avvento

Il 30 novembre partirà il tradizionale appuntamento dei Martedì d’Avvento, che in questa edizione hanno come titolo: “Il futuro tra utopia e catastrofe”. I tre incontri, organizzati dalla Diocesi di Alessandria in collaborazione con il Centro di cultura dell’Università Cattolica e il Meic, Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale di Alessandria, si svolgeranno in presenza (non è prevista la diretta in streaming), rispettando le norme anti-Covid, nell’Auditorium della Parrocchia di San Baudolino in via Bonardi 13 ad Alessandria. Ogni serata, con orario di inizio alle ore 21, sarà conclusa con un intervento del nostro Vescovo, monsignor Guido Gallese.

Il tema di questa edizione lo spiega Renato Balduzzi, Ordinario di diritto costituzionale all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, nonché promotore dei Martedì diocesani: «Da una parte, la catastrofe è in mezzo a noi, sotto forma di un virus pandemico che sappiamo non sarà l’ultimo, sotto forma di una malattia dell’ambiente difficile da curare, e sotto forma di una malattia spirituale, anche dentro la Chiesa, che sappiamo di dover curare. Questa “terna” di difficoltà può essere considerata dunque come una “catastrofe”. Dall’altra, noi abbiamo delle ragioni di speranza, e per questo il futuro non è più soltanto un tempo verbale, ma è la nostra speranza: nei confronti delle minacce per la salute, intrecciate con quelle per l’ambiente e con le minacce spirituali che rendono più difficile il cammino comune nella Chiesa».

Martedì 30 novembre, per il primo incontro, sarà ospite il professor Pierluigi Viale (nella foto, qui accanto), Ordinario di Malattie Infettive all’Università di Bologna e direttore del Dipartimento di Scienze mediche e chirurgiche dell’Azienda ospedaliero-universitaria Sant’Orsola-Malpighi. Il tema del suo intervento sarà: “La pandemia di oggi e i rischi di domani: dialogo con un esperto“. «Abbiamo invitato un infettivologo di grande equilibrio come Pierluigi Viale, che ci aiuterà a capire come si può vivere e stare in mezzo alle pandemie, per evitare di comportarci come fanciulli ignari o come “alieni” arrabbiati e facili prede delle tante “bufale” che circolano sul web» aggiunge Balduzzi.

A seguire, martedì 7 dicembre, interverrà il professor Stefano Zamagni, docente di Economia politica nell’Università di Bologna e presidente della Pontificia accademia delle Scienze sociali, su “Uomo e pianeta: quella di papa Francesco è un’utopia?“; mentre martedì 14 il ciclo di incontri si concluderà con la professoressa Morena Baldacci, teologa, docente di Liturgia alla Facoltà teologica di Torino, sul tema “Sinodo, camminare insieme verso il futuro: per quali strade?“.

Leggi anche gli altri articoli sui Martedì d’Avvento:

Check Also

Perché fare religione a scuola?

Ufficio scuola La particolarità dell’insegnamento di religione cattolica nella scuola italiana è di non essere …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: