Home / Chiesa / L’indulgenza plenaria
Santuario Montenero, Toscana

L’indulgenza plenaria

Nei Santuari italiani

Dal 3 giugno al 17 settembre sarà concessa l’indulgenza plenaria per quanti si recheranno in pellegrinaggio in uno dei santuari italiani che aderiscono all’iniziativa “Ora viene il bello”, nell’ambito della “Notte dei Santuari”, promossa dall’Ufficio nazionale per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della Conferenza episcopale italiana.

Sono 25 i luoghi sacri, già oggetto della devozione popolare, che in tutta Italia – dalla Madonna del Bosco di Imbersago, passando per il Divino Amore di Roma, fino all’estremo sud della penisola con Santa Maria De Finibus Terrae a Santa Maria di Leuca – apriranno i battenti ai pellegrini, ai quali verrà concesso il perdono dei peccati secondo le consuete condizioni: confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiera secondo l’intenzione del Sommo Pontefice.

L’indulgenza è anche applicabile a modo di suffragio alle anime dei fedeli defunti. I malati e tutti coloro che sono impossibilitati a partecipare fisicamente potranno ugualmente fruire del dono dell’indulgenza plenaria, offrendo le loro sofferenze al Signore o compiendo pratiche di pietà. La pratica è stata concessa con decreto della Penitenzieria Apostolica, su mandato di papa Francesco, a firma del Penitenziere Maggiore, il cardinale Mauro Piacenza. Per info: turismo.chiesacattolica.it/oravieneilbello

Leggi anche:

Check Also

«A Torgnon una comunità che si vuole aprire al mondo»

Speciale “50 anni di Maria Nivis” Fabio Pugliese, 46 anni, responsabile di Coompany 2 per …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: