Home / Rubriche / Dal vivo / Melodramma serio al “Carlo Felice”

Melodramma serio al “Carlo Felice”

“Dal vivo” di Alberto Ricci

Il Teatro Carlo Felice di Genova apre la stagione autunnale con un’opera di Vincenzo Bellini: Bianca e Fernando, lavoro strettamente legato alla storia della città. Come ricorda anche il soprintendente Claudio Orazio, quest’opera inaugurò, nell’aprile del 1828, il teatro Carlo Felice.

Bianca e Fernando, melodramma serio in due atti” di Vincenzo Bellini, è l’opera che il 7 aprile 1828, come ricorda una cronaca del tempo, «alla presenza de’ Reali Sabaudi, tra il giubilo e l’ammirazione de’ cittadini e de’ molti forestieri tratti a Genova da così splendida festa», con il compositore stesso sul podio inaugurò solennemente il Teatro Carlo Felice.

La musica di Bianca e Fernando è stata per un secolo oggetto di ipotesi e ricostruzioni sostanzialmente basate sulla prima versione dell’opera (Bianca e Gernando, su libretto di Domenico Gilardoni), andata in scena al Teatro San Carlo di Napoli il 30 maggio 1826. Quando Bellini fu invitato a Genova decise di riprenderla e, sui versi stavolta di Romani, intervenuto radicalmente anche sulla trama, la portò a miglior forma riscrivendo ampi tratti, poi fatalmente dispersi.

Grazie a un capillare lavoro di ricerca, promosso dalla Fondazione Teatro Carlo Felice nell’ambito del progetto Civiltà musicale genovese e ligure e realizzato con il coordinamento musicologico dalla specialista Graziella Seminara (Università di Catania, Fondazione Bellini), questi materiali sono adesso tornati alla luce in biblioteche italiane e straniere.

La messa in scena dell’opera sarà affiancata dall’allestimento nel foyer di una mostra documentaria con alcuni degli originali ritrovati, dedicata a quest’opera e al Teatro che con essa aprì i battenti, a cura di Francesco Zimei.

La mostra, inaugurata il 12, sarà aperta fino al 30 novembre, tutti i giorni dalle ore 15 alle 19, ingresso libero. L’opera sarà in scena venerdì 19 novembre in prima, con repliche il 20, 21, 28 e 30 novembre, direzione musicale di Donato Renzetti, alla testa dell’Orchestra e del Coro del Teatro Carlo Felice preparato da Francesco Aliberti, per la regia, con le scene e i costumi di Hugo De Ana, con le luci di Paolo Mazzon.

Clicca qui per leggere anche le altre rubriche di Voce 

Check Also

Novi Ligure città della musica

“Dal vivo” di Alberto Ricci Novi è una città che ha sempre respirato musica. Basti …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: