Home / Alessandria / Giornata scientifica tra ambiente e salute

Giornata scientifica tra ambiente e salute

Azienda Ospedaliera

Venerdì 26 novembre, nell’ambito della Settimana della Ricerca, si svolgerà anche il tradizionale appuntamento della Giornata scientifica dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria. Ideata da Antonio Maconi, direttore del Dipartimento attività integrate ricerca e innovazione, giunge alla quindicesima edizione con un focus dedicato al rapporto ambiente e salute.

Aprirà i lavori Carla Ancona, vicepresidente dell’associazione italiana di epidemiologia, epidemiologa presso il Dipartimento di Epidemiologia del Lazio. Angelo Robotto, direttore generale Arpa Piemonte, aprirà invece la sessione dedicata all’aggiornamento del Centro Studi Patologie Ambientali. La giornata prosegue poi con un approfondimento sulle attività del Centro Bosio, con i direttori di pediatria Enrico Felici e chirurgia pediatrica Alessio Pini Prato.

La ricerca delle professioni sanitarie e la rete che si sta costruendo per supportarla sarà al centro della quarta sessione, che vedrà protagonista anche Tatiana Bolgeo, referente dell’Unità Ricerca Professioni Sanitarie.

Nel pomeriggio, con Marta Betti (biologo, coordinatore della ricerca Irfi) la presentazione della rendicontazione scientifica del 2020. A seguire, a sottolineare il ruolo della biblioteca biomedica nella ricerca, saranno Ivana Truccolo, presidente del Gruppo italiano documentalisti, e Federica Viazzi, bibliotecaria dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria. A seguire poi una panoramica sulle attività che viene svolta in sinergia con il Dipartimento di scienze e innovazione tecnologica dell’Università del Piemonte Orientale.

Antonio Maconi concluderà i lavori della giornata, ultimo appuntamento della Settimana della Ricerca, dedicata a diffondere una maggiore consapevolezza dell’impatto della ricerca sul benessere di tutti e di rafforzamento della conoscenza di quanto accade sul territorio.

Leggi anche:

Check Also

Terza dose, sarà l’Asl a chiamare

Regione Piemonte Al posto della libera prenotazione della terza dose dai 18 ai 79 anni, …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: