Home / La recensione / Editrice Missionaria, due testi di spiritualità

Editrice Missionaria, due testi di spiritualità

“La recensione” di Fabrizio Casazza

L’Editrice Missionaria Italiana pubblica due interessanti testi di spiritualità, che nel periodo estivo possono risultare particolarmente utili per una rigenerazione interiore che porti a scelte morali conseguenti.

Benedetta povertà? (pp 96, euro 11) è la domanda che si pone l’arcivescovo Erio Castellucci, metropolita di Modena-Nonantola, vescovo di Carpi, vice presidente della Conferenza Episcopale Italiana, Consultore della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi e della Congregazione per il Clero. L’autore, partendo dalla constatazione che povertà è una parola spesso più evocata che vissuta, ne distingue tre forme: una povertà da scegliere (che si può tradurre con sobrietà di vita), una da combattere (la miseria frutto della mancanza di equità), una da riscattare (la condivisione che porta a «farsi uguali partendo da situazioni differenti»). In conclusione il libro risponde alla domanda del titolo: «Sì e no. Benedetta, quando è scelta come stile di vita essenziale e si esprime nella condivisione, moltiplicando i beni; maledetta, quando è subita e propagata come frutto dell’ingiustizia e causa tanti drammi, sottraendo vita e dignità alle persone» (p. 94).

Il secondo volume è opera del teologo domenicano Timothy Radcliffe (nella foto, in alto), che dal 1992 al 2001 fu Maestro (cioè Superiore generale) dell’Ordine dei Frati Predicatori. Lasciato il compito di governo è tornato in Inghilterra, da cui si è dedicato a conferenze e incontri in ogni parte del mondo.

Da questa intensa attività nasce il suo ultimo libro, Accendere l’immaginazione (pp 495, euro 31), che si propone di spiegare, come indica il sottotitolo, come essere vivi in Dio, cosa che «equivale ad amare senza limiti» (p. 66). Non si tratta di un processo semplice e indolore ma «il vero coraggio non sta nel non provare paura. Consiste nel non esser prigionieri delle proprie paure» (p. 77). Il libro, ricco di citazioni letterarie e aneddoti curiosi, offre utili suggerimenti pratici, stimola la revisione di vita, consola chi si sente inadeguato ma sinceramente impegnato nella ricerca religiosa.

Leggi altri articoli de “La recensione”:

Check Also

Ho bisogno di amicizia: lettere di un legame

“La recensione” di Fabrizio Casazza Quando non c’erano ancora il telefono, internet, i cellulari, l’unico …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: