Home / Prima pagina / Editoriale / La carità, l’aborto e Gesù

La carità, l’aborto e Gesù

L’Editoriale di Andrea Antonuccio

Care lettrici, cari lettori,

qui a lato potete leggere l’intervista a Giampaolo Mortara, direttore della Caritas diocesana, che sta cercando nuovi volontari. E lo fa dando le ragioni del gesto: qualcosa che si riverbera anche in chi lo fa, che nel povero può “aiutare” Cristo: «In verità io vi dico: tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me» (Mt 25,40). Che meraviglia poter fare qualcosa per Gesù! E quanto è commovente l’accenno ai «fratelli più piccoli»? Che tenerezza…

«Allora chiamò a sé un bambino, lo pose in mezzo a loro e disse: “In verità io vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli”» (Mt 18, 2-3). E poi, una maledizione terribile: «Chi invece scandalizzerà uno solo di questi piccoli che credono in me, gli conviene che gli venga appesa al collo una macina da mulino e sia gettato nel profondo del mare» (Mt 18, 6).

Che scarto tra queste parole e quelle pronunciate, per esempio, dalla premier francese Elisabeth Borne (nella foto) commentando la vittoria elettorale di Giorgia Meloni: «Naturalmente saremo attenti, con la Presidente della Commissione Europea, che questi valori sui diritti umani, sul rispetto reciproco, in particolare sul diritto all’aborto, siano rispettati da tutti». Sono arrivati a definire l’aborto un “diritto“, quando in realtà è una opzione regolata da una legge dello Stato, la 194 del 1978 (una legge che Fratelli d’Italia, tra l’altro, ha immediatamente dichiarato di non voler toccare).

Un diritto? Come il diritto alla vita, contro il quale l’interruzione di gravidanza naturalmente confligge (lo capirebbe anche un bambino)? «In verità io vi dico: tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me». Che “respiro” le parole di Gesù! Sarebbe bello leggerle anche nei documenti della Chiesa, ogni tanto. Altrimenti, di che parliamo?

Andrea Antonuccio
direttore@lavocealessandrina.it

Leggi anche gli altri editoriali:

Check Also

Quello che ci dà fastidio veramente

L’editoriale di Andrea Antonuccio Care lettrici, cari lettori, questo numero di Voce è dedicato ai …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: