Home / Alessandria / Sport / Grigi / Insulti? Cui prodest?

Insulti? Cui prodest?

“La testa e la pancia” di Silvio Bolloli

I Grigi, contro una delle pochissime formazioni del Girone piazzata forse peggio (il San Donato Tavarnelle), ha raccolto un successo per certi versi inaspettato in questi tempi di vacche denutrite e, per la prima volta da quando è iniziato il campionato, è balzata dall’ultima alla quart’ultima posizione in classifica.

Risultati e statistiche non devono però illudere: l’Alessandria resta una formazione in condizioni a dir poco traballanti, con una gran fatica a far goal e una preoccupante tendenza a subirne, ma il secondo successo in quattro partite ha ridato senza dubbio un po’ di ossigeno e di speranza a un ambiente che ne aveva, e ne ha, bisogno come del pane.

Ma ciò che purtroppo, a quanto pare, non sta cambiando, è il clima di aspra contestazione, vorrei dire perfino di contrapposizione, tra la Curva Nord e la società, che ha coinvolto non sono il presidente Luca Di Masi ma i suoi più stretti collaboratori (Luca Vaio e Luca Borio) le cui responsabilità mi sono francamente sconosciute tenuto conto del fatto che hanno sempre lavorato con impegno, serietà, professionalità e perfino cordialità mantenendo sostanzialmente un basso profilo. Non conosco il risultato dell’incontro casalingo con la Torres che ai miei due lettori sarà invece noto nel momento in cui mi leggeranno, e che ovviamente spero sia positivo, ma mi auguro che, alla voce “assunzione di responsabilità“, rispondano tutti: non solo la società ma anche i supporters.

Guarda anche la quinta puntata di Venticinquesimo minuto con ospite Arensi Rota (clicca qui)

Leggi anche:

Check Also

Trattative rallentate? Forse non è un male

“La testa e la pancia” di Silvio Bolloli Mentre certi nomi circolati nei giorni scorsi …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: