Home / Alessandria / Alessandria non dimentica
Clicca e abbonati

Alessandria non dimentica

La città e il silenzio: da Ognissanti ai Caduti, 

dalla Giornata dell’Unità nazionale

al 25° anniversario dell’alluvione

Un fine settimana ricco di ricorrenze e commemorazioni quello che attende la nostra città. Partiamo dalla giornata di venerdì 1° novembre in cui verrà celebrata la solennità di tutti i Santi con la Santa Messa presso la cappella del cimitero urbano di Alessandria delle 15 presieduta da monsignor Guido Gallese, vescovo della nostra diocesi, con la presenza delle autorità e dei cittadini. In occasione della festività di Ognissanti i cimiteri urbani ed extraurbani saranno aperti con orario continuato dalle 8 alle 18. L’orario rimarrà fino tale a martedì 5 novembre; dal 6 novembre al 31 marzo l’orario sarà modificato con chiusura alle 17.

Sabato 2 novembre verrà celebrata la commemorazione dei Caduti di tutte le guerre. Alle 10 deposizione di una Corona recata da due carabinieri in grande uniforme alla lapide commemorativa dei Caduti presso il cimitero urbano di Alessandria, saranno presenti i gonfaloni del comune e della provincia di Alessandria. Verrà posta sulla lapide la corona con la scritta su nastro tricolore: “Alessandria ai suoi Caduti”. Il “silenzio” sarà poi rotto da un trombettista della banda “Civica Orchestra di fiati Giuseppe Cantone” di Alessandria. Alle 10.30 monsignor Gallese celebrerà la Santa Messa in suffragio dei Caduti di tutte le guerre, nella parrocchia della Madonna del Suffragio, in corso IV Novembre. Oltre alle autorità, le Forze Armate e le Forze di Polizia, saranno presenti anche delle associazioni combattentistiche e d’arma che, nel corso della celebrazione, leggeranno la “Preghiera per i Caduti di tutte le Guerre”.

Monumento ai caduti di tutte le guerre ad Alessandria

Altro momento toccante sarà lunedì 4 novembre, con la Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate. Si parte alle 10.30 con lo schieramento della banda “Civica Orchestra di Fiati G. Cantone” di Alessandria e del picchetto d’onore. Si prosegue poi con l’ingresso nello schieramento del labaro dell’Istituto nastro azzurro e dei gonfaloni della città di Alessandria e della Provincia; con l’alzabandiera a cura dell’Arma dei Carabinieri e gli onori ai Caduti con la deposizione della corona del prefetto, del sindaco e del presidente della Provincia di Alessandria, accompagnati dall’autorità militare. Alle 11 saranno letti il messaggio del Presidente della Repubblica alle Forze Armate, il bollettino della vittoria del 4 novembre 1918, le motivazioni della medaglia d’oro al valor militare concessa al Milite Ignoto e una riflessione sulla Festa nazionale dell’Unità nazionale e delle Forze armate.

Spalto Borgoglio, alluvione del ’94

Mercoledì 6 novembre la nostra città ricorda l’alluvione che, 25 anni fa, la mise in ginocchio. Alle 10.30 il vescovo celebrerà la Santa Messa in suffragio delle vittime dell’alluvione nella Cattedrale di Alessandria, in piazza Giovanni XXIII. Mentre alle 11.45, al parco Carrà, sarà deposta la corona d’alloro al monumento alle vittime. Nella parrocchia di San Michele, alle 12.15, verrà scoperta la targa in ricordo del generoso aiuto profuso dai volontari del novembre 1994 e deposta una corona alla lapide in ricordo delle vittime del sobborgo di San Michele. Per celebrare questo triste anniversario sono tanti gli eventi collaterali. Sempre mercoledì alle 9.30 e alle 16.30, nell’aula magna dipartimento Disit, nel viale Teresa Michel, si svolgerà il convegno scientifico “A 25 anni dall’Alluvione del Piemonte 1994. I progressi fatti nella previsione degli eventi estremi e quanto resta ancora da fare” curato da Aisam, e da settimana nazionale della Protezione civile con il coordinamento scientifico del professor Enrico Ferrero. Mentre dalle 19 alle 22.30, all’associazione Cultura e Sviluppo, in piazza Fabrizio De André, si terrà l’incontro a ingresso gratuito “La Città e il Tanaro tra memorie e visioni – Emergenze climatiche e presidio del territorio”. Durante la serata verranno riprodotti due video, uno che descrive la vita della comunità cittadina così come raffigurata sulla tela recentemente restaurata dell’antico ponte sul Tanaro e l’altro, realizzato da Lucio Laugelli, che raffigura Alessandria nel proprio rapporto città-fiume.

Check Also

Al via E… stateingioco 2021

Ludoteca comunale “C’è sole e luna” La Ludoteca comunale “C’è sole e luna” ripropone i …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: