Home / Rubriche / In cucina con i più piccoli / Il burger “fluo”, bello e sano
foto di Claudio Rampini per Vallardi Editore

Il burger “fluo”, bello e sano

In cucina con i più piccoli

Ha mangiato abbastanza? Può assaggiare i nostri piatti? Sarà adeguata la sua porzione? Lo svezzamento è una tappa importantissima nella crescita del bambino, non solo perché rappresenta il passaggio a un’alimentazione solida, ma soprattutto per il mondo di colori, profumi e sapori che si spalanca davanti agli occhi del piccolo. Grazie a un percorso strutturato pieno di consigli e informazioni, completo di 50 ricette gustose e per tutti, Francesca Ghelfi, nutrizionista con un dottorato in Scienze degli alimenti, affronta i dubbi e le difficoltà legate all’alimentazione infantile, aiutando le famiglie a trasformare “l’ora della pappa” in un momento di gioia e condivisione con il libro “Svezzamento senza pensieri” (Mangiare bene tutti insieme: un percorso tra nutrizione e salute per l’intera famiglia) edito da Vallardi. Oggi vi proponiamo il “Burger di fagioli rossi fluo”, tratto dal suo libro: gustoso e vegetariano, perfetto anche come cena veloce per gli adulti e da proporre ai piccoli in versione “stick” come spieghiamo nella sezione “Il consiglio pratico”.

BURGER VEGETARIANO

Ingredienti (per 1 persona):

130 g di fagioli rossi già cotti (anche in scatola)
1 pezzetto di barbabietola
5-6 olive taggiasche
Qualche cappero
1 cucchiaio colmo di farina
1 cucchiaio di farina di ceci

Per il panino

Panino tipo hamburger o rosetta
Pomodoro a fette, insalata e avocado frullato

Procedimento

Per l’impasto del burger frullate in un mixer i fagioli con le olive, i capperi dissalati e la barbabietola. Spostate l’impasto in una ciotola, aggiungete le farine setacciate e mescolate con un cucchiaio: l’impasto vi risulterà molto morbido. Con la quantità di preparato si possono realizzare due burger piccoli, oppure uno più grande. Scaldate una padella antiaderente e ungetela con dell’olio extravergine. Ungete anche poi un coppapasta di acciaio, posizionatelo sulla padella e versate al suo interno l’impasto con un cucchiaio. Coprite con un coperchio e cuocete a fiamma media per 3-4 minuti. Togliete il coppapasta, girate i burger e cuocete per altri 3-4 minuti. Potete servire i burger all’interno di un panino con del pomodoro a fette, una foglia di insalata e dell’avocado frullato e spalmato.

Il consiglio pratico

Questa ricetta si può proporre scomposta. Possiamo utilizzare del pane a fette, tostarlo, tagliarlo a stick e condirlo con la crema di avocado. Anche il burger può essere tagliato a bastoncini di 1-2 cm di spessore. Ricordiamo che i bastoncini devono essere abbastanza lunghi per uscire dal palmo della mano dei bambini. Con lo sviluppo della presa a pinza (pollice-indice), intorno ai 9-10 mesi, si può proporre a piccoli pezzettini. Stesso discorso per il pomodoro crudo.

Zelia Pastore

Leggi anche altri articoli di questa rubrica:

Leggi anche la rubrica “Laudato si'”:

Check Also

Madre Michel: una missione che si perpetua nel tempo

“Il mondo a 14 anni” di Sara Piscopello Quest’anno, ricco di eventi e nuovi incontri, …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: