Home / Alessandria / Sport / Grigi / Medea e Grigi contro la violenza sulle donne
Clicca e abbonati

Medea e Grigi contro la violenza sulle donne

Sport e sociale

Una donna su tre è vittima di violenza. La violenza è la prima causa di morte per le donne tra i 15 e i 44 anni. La violenza è il primo ostacolo alla parità di genere. Queste sono solo alcune affermazioni riferite alla violenza contro le donne, piaga della società italiana e motivo di grave gap sociale a livello europeo e internazionale. Non è un caso che la tutela dei diritti delle donne compaia tra gli obiettivi di sviluppo sostenibile contenuti nell’Agenda 2030 (Sustainable development goals – Sdgs) nel goal numero 5, impegnando i Paesi delle Nazioni unite ad adottare serie politiche di pari opportunità.

L’Alessandria Calcio ha deciso di fare la sua parte in questa sfida, perché occuparsi di violenza di genere significa contribuire a migliorare la qualità di vita non solo delle donne, ma dell’intera società. Insieme all’Aps me.dea, il punto di riferimento territoriale per il contrasto e la prevenzione della violenza di genere, la società promuove il progetto “Ali di libertà” intervenendo su un aspetto indispensabile per affrancarsi dalla violenza: l’autonomia abitativa delle donne che escono da situazioni di violenza, una conquista che spesso fatica a realizzarsi a causa della soggiogazione economica e sociale di cui le donne sono state vittime per anni.

Magliette all’asta

Grazie alla onlus del difensore dei Grigi Francesco Cosenza “Un’azione per un Sorriso”, 16 maglie ufficiali generosamente donate dall’Alessandria Calcio verranno messe all’asta; in questo modo si aiuterà le donne a trovare nuove strade dalle quali ricominciare. Il ricavato dell’iniziativa sarà utilizzato per costituire il fondo “Ali di libertà” a disposizione delle donne seguite dal Centro Antiviolenza me.dea di Alessandria per sostenere le prime spese necessarie a ritrovare l’indipendenza abitativa: caparra affitto, allacciamento utenze, acquisto piccoli componenti d’arredo.

Le 16 maglie ufficiali, indossate, non lavate e autografate, da 16 giocatori dell’Alessandria in occasione della gara contro la Pergolettese di domenica 18 aprile, sono state messe all’asta. Giovedì 27 maggio, alle 20, per otto giorni, le prime otto; le restanti vanno all’asta da giovedì 3 giugno. Per accedere all’asta è sufficiente collegarsi al sito di eBay, nella sezione “Aste benefiche”, oppure visitare il sito unazioneperunsorriso.it, portale dell’associazione di Francesco Cosenza.

Le parole dei protagonisti

«Conosciamo me.dea da tempo e abbiamo collaborato in passato per altre iniziative; quando è nata l’opportunità di trovare un’associazione con cui collaborare e che avesse un forte radicamento sul territorio, è stato facile pensare a loro. Vogliamo aiutarle a raggiungere un obiettivo, quello della parità di genere, tanto scontato per una società moderna quanto in realtà ancora lontano dal target e dal nostro sentimento comune» dichiara Luca Di Masi, presidente dell’Alessandria Calcio.

«Ringraziamo tutta la società e Francesco Cosenza per questa iniziativa di solidarietà che oltre a consentirci la raccolta di risorse a favore delle donne, ci permette di raggiungere un target, presumibilmente di uomini, a cui talvolta fatichiamo a parlare, ma che ci occorre al nostro fianco per provare a rendere la società più paritaria» le parole di Sarah Sclauzero, presidente Aps me.dea.

Leggi anche:

Check Also

Alessandria-Padova: in diretta su Rvs e Voce

Finale playoff Giovedì 17 giugno, dalle ore 18, in diretta dallo stadio Moccagatta, seguiremo ai …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: