Home / La recensione / Il battesimo di Cristo nell’arte

Il battesimo di Cristo nell’arte

“La recensione” di Fabrizio Casazza

La casa editrice Jaca Book meritoriamente continua la pubblicazione di splendidi volumi sulle raffigurazioni artistiche di particolari episodi della vita di Gesù. Questa volta il teologo francese François Bœspflug e l’iconografa Emanuela Fogliadini si sono dedicati a “Il battesimo di Cristo nell’arte” (pp 231, euro 70).

Il libro, arricchito da meravigliose riproduzioni fotografiche a colori, presenta una selezione di cinquanta opere sul soggetto, spaziando nel tempo e nello spazio, dalle catacombe all’anno in corso. Ogni quadro è commentato nella tecnica pittorica, nell’analisi compositiva, nella destinazione originaria e negli usi successivi, per concludere con una riflessione teologica.

La lettura e l’analisi visiva fanno comprendere che nel corso dei secoli si sono susseguite diverse tipologie, non solo di tecniche pittoriche ma anche di prospettive teologiche soggiacenti: agli inizi Giovanni Battista impone le mani su Gesù piuttosto che versargli l’acqua in testa; il Giordano, umanizzato come un vecchio, pian piano scompare fino a diventare quasi un rigagnolo; Cristo a volte è rappresentato visibilmente come maschio nudo e in altri casi con un basso ventre quasi femminile per enfatizzare il suo svuotamento; il paesaggio talvolta è attualizzato per indicare che il battesimo non è solo un fatto storico lontano ma una realtà sacramentale ancora all’opera, etc.

I curatori concludono il pregevole volume mettendo in rilievo il valore spirituale delle opere d’arte, capaci di nutrire la fede, la speranza e la carità dei fedeli che le ammirano e quasi vi si “immergono”. D’altronde, creare un ponte verso la religione creduta e vissuta è lo scopo primario per cui esse vennero pensate e realizzate.

Leggi altri articoli de “La recensione”:

Check Also

La Chiesa nella città

“La recensione” di Fabrizio Casazza «La parrocchia oggi è messa di fronte a una scelta. …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: