Home / Alessandria / Sport / Grigi / Grigi, primi colpi di mercato

Grigi, primi colpi di mercato

A pochi giorni dal ritiro si avvicina Ariaudo

Sembra incredibile, perché il tempo pare essersi fermato al 17 giugno. Ma quello che a lungo è stato solo un sogno, inizia a prendere forma nella realtà, con l’Alessandria di mister Longo che si ritroverà in città tra appena sei giorni, prima di partire per il ritiro a Cantalupa il 18 in vista del ritorno, dopo 46 anni, nel campionato di Serie B.

A una settimana dall’inizio del mercato ancora nessun movimento da segnalare, fatta eccezione per quelli legati ai prestiti, con i rientri di Scognamillo e Blondett e le partenze di Rubin, Stanco e Celia, anche se per quest’ultimo si starebbe lavorando con il Sassuolo per cercare un formula che garantirebbe un ritorno. Tanti naturalmente i tasselli che dovranno andare a posto (in entrata e in uscita) per completare il gruppo e il primo potrebbe riguardare la difesa, con voci sempre più insistenti legate all’arrivo di Lorenzo Ariaudo: per lui una lunga carriera in A nel Cagliari e nel Sassuolo prima di approdare nelle serie cadetta al Frosinone, dove è rimasto nelle ultime cinque stagioni, ha centrato la promozione nella massima serie e soprattutto ha lavorato con Moreno Longo.

Per una squadra che resta da costruire, al momento, la certezza è data dal pallone che verrà utilizzato e che è stato presentato ufficialmente lunedì: griffato Kappa, il Kombat Ball 2022 rende omaggio al campionato degli italiani con una grafica che rappresenta simbolicamente le 20 città e i suoi tifosi e con un design innovativo dato da una superficie esterna ispirata alle palline da golf, con microscanalature che aumenteranno l’aerodinamicità e una pressione uniformemente distribuita tra i pannelli che consentirà invece una migliore performance dei giocatori.

«Uno strumento magico che ci ha accompagnato fin da bambini, regalandoci momenti di gioia e condivisione» ha sottolineato il presidente della Lega Mauro Balata che poi, a margine della conferenza stampa di presentazione di Helbiz Live, non ha mancato di soffermarsi sulla questione legata al ritorno del pubblico sugli spalti, sottolineando come «avendo davanti a noi una fase diversa grazie al piano vaccinale, si possa prevedere un’apertura del 50%». Indicazioni che aspettano con ansia anche i tifosi grigi, desiderosi come non mai di sottoscrivere un abbonamento “storico”.

Marina Feola

Leggi anche:

Leggi anche le altre interviste dello speciale “Grigi in B”:

Check Also

Le Olimpiadi partono… e gli sponsor scappano

Venerdì la cerimonia di apertura Sono cominciate (ufficiosamente) le Olimpiadi di Tokyo 2020. Anche se …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: