Home / Alessandria / Sport / Grigi / Grigi, la Serie B torna al Mocca

Grigi, la Serie B torna al Mocca

Dopo le sconfitte esterne a Benevento e Pisa, si cercano i primi punti

Che il ritorno dei Grigi in Serie B (nella foto dell’Alessandria Calcio) non sarebbe stato semplice era abbastanza facile da immaginare. Per un avvio di calendario non certo in discesa, per il valore degli avversari e anche perché da pagare c’è comunque lo scotto di essere, tra tutte le formazioni iscritte alla novantesima edizione del campionato di Serie Bkt, quella che ha passato il maggior numero di anni lontano dalla categoria.

Zero punti nelle prime due trasferte di Benevento e Pisa non devono dunque scalfire le motivazioni di chi sa che, più che agli avversari, deve guardare in casa propria, provando a fare in ogni gara il meglio possibile ma consapevoli di essere in una realtà che non ammette la minima sbavatura. Insomma, per usare le parole di mister Longo nel dopo gara con il Pisa, non si tratta solo di «imparare a essere cinici e capaci di capitalizzare ogni occasione creata», ma di «essere consapevoli del campionato che ci aspetta, perché siamo una neo promossa con tanti giocatori che devono calarsi in una nuova serie e imparare cosa di diverso c’è in una categoria dove il minimo errore può costare caro».

Tanto lavoro da fare, dunque, per un gruppo che inevitabilmente è molto diverso da quello che ha affrontato il ritiro: da questo punto di vista, utile il lavoro fatto durante la sosta, in particolare per consentire agli ultimi arrivati di trovare la condizione migliore. Ora, ad attendere i Grigi, l’esordio tra le mura amiche con il Brescia di Pippo Inzaghi, in testa alla classifica a punteggio pieno con Cittadella, Pisa e Ascoli grazie ai successi ottenuti su Ternana (2-0 in trasferta) e Cosenza (5-1 in casa).

Una squadra senza dubbio tra le più accreditate per fare il salto di categoria, che segna con grande facilità (come dimostra il 4-0 rifilato in amichevole al Venezia) e che vanta una rosa più che completa. Sabato, al Moccagatta, fischio di inizio alle 14.

Marina Feola

Leggi anche:

Leggi anche le altre interviste dello speciale “Grigi in B”:

Check Also

Non drammatizzare non significa far finta di nulla

“La testa e la pancia” di Silvio Bolloli Premetto che, almeno fino alla partita casalinga …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: